KATA: la proposta di cambiamento della Camera MKIK

Il presidente della Camera di commercio e industria ungherese, László Parragh, che sta sollecitando un cambiamento fiscale della kata, ha raccontato a Magyar Nemzet alcuni dettagli su aspetti e tempi di questa riforma. La Camera si auspica che si decida sulla questione già in estate e che le nuove disposizioni entrino in vigore a partire dal 1 gennaio 2023. O addirittura da settembre.

I due risultati più importanti sono che vuole aumentare il limite annuale da 12 a 18 milioni di fiorini, ma con questo aumenterebbe anche l’imposta da pagare di 50.000 HUF al mese perché la kata fa parte del sistema fiscale ungherese dal 2013, e l’imposta – come regola generale – è rimasta invariata da allora. Sembra che non si potrà nemmeno emettere fattura verso aziende ma solo verso persone…

Vorrebbero in qualche modo adeguare la tassa al salario minimo, ma non ha fornito dettagli al giornale in merito. 

Ha anche aggiunto che la KATA nasce a supporto dei freelance o lavoratori saltuari, mentre oggi viene utilizzata come formula per evitare e riclassificare un rapporto di lavoro. La finalità originaria del tipo di imposta non sarebbe soddisfatta in questi casi. Per il presidente è inaccettabile che alcune persone utilizzino la forma del fisco per eludere le regole aziendali e per ottimizzare le tasse. 

Non c’è motivo per cui, ad esempio, parrucchieri, orologiai, riparatori di abiti, giardinieri o meccanici che effettuano piccole riparazioni nelle case debbano operare secondo complicate regole fiscali per le società

László Parragh, presidente della Camera di commercio e industria ungherese

Il parlamento entrerà ufficialmente in pausa estiva dopo il 15 giugno, ma la scorsa settimana il governo ha avviato la convocazione di una sessione straordinaria per lunedì, martedì e mercoledì prossimi. I progetti di legge da discutere in mozione non contengono documenti relativi alla fiscalità.

Fonti: Magyar Nemzet | Telex.hu | Penzcentrum | hvg.hu | origo.hu

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti