Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Tag: Statistiche

Aziende ungheresi: difficoltà finanziarie nel mese di luglio 

Nel luglio del 2022, l'Istituto di ricerca economica e imprenditoriale (Gazdaság- és Vállalkozáskutató Intézet, GVI) della Camera di Commercio e dell'Industria ungherese ha svolto un'indagine su 350 imprese nazionali con almeno 20 dipendenti per conoscere la loro situazione finanziaria. L'indagine ha messo in evidenza che se per il 44% dei dirigenti aziendali in Ungheria non si è rivelato particolarmente difficoltoso far fronte agli obblighi finanziari della propria azienda, il restante 56% ha invece incontrato varie difficoltà, esprimendo meno ottimismo per il prossimo semestre.

Il numero di pernottamenti turistici è diminuito del 70% rispetto a marzo 2020

Da un'indagine fatta dall'ufficio statistico nazionale, a seguito delle restrizioni Covid-19, i pernottamenti turistici del mese di marzo 2021 sono diminuiti del 66% rispetto al marzo 2020. I ricavi totali lordi delle vendite sono diminuiti del 70% (a 4,5 miliardi di HUF) a prezzi correnti. Guardando ai dati del primo trimestre 2021 rispetto al 2020, le strutture ricettive commerciali hanno registrato l'86% in meno di pernottamenti turistici, per un totale di 579mila.

Andamento delle vendite nei negozi al dettaglio

Nell'ottobre 2020, il volume delle vendite, corretto per gli effetti del calendario, è aumentato dell'1,2% nei negozi di alimentari specializzati e non, ed è diminuito dell'1,2% nei negozi al dettaglio non alimentari e del 10,5% nella vendita al dettaglio di carburante per autoveicoli. Calano le vendite nei negozi di prodotti farmaceutici, medicali e cosmetici (-0,4%), negozi non specializzati che trattano manufatti (-2,2%), libri, apparecchiature informatiche e altri negozi specializzati (-7,2%), tessili, abbigliamento e calzature (-11%), negozi di seconda mano (-15%), mobili ed elettrodomestici (-19%). In costante aumento invece, il volume della vendita per corrispondenza e della vendita al dettaglio su Internet. Rappresentando l'8,6% di tutte le vendite al dettaglio e coinvolgendo un'ampia gamma di prodotti, la vendita per corrispondenza e online è aumentata del 43%.

Produzione industriale a giugno 2020: calo del 7,8%

Il volume della produzione industriale è stato del 7,8% nel mese di Giugno 2020. Nell'articolo anche il grafico dell'indice di volume della produzione industriale dal 2016 al 2020 in Ungheria.

L’impatto della chiusura dell’industria manifatturiera italiana sull’agricoltura ungherese

Secondo i dati dell'Ufficio Centrale di Statistica Ungherese, la chiusura dell'industria di trasformazione italiana potrebbe influenzare maggiormente le esportazioni di due prodotti dall'Ungheria, latte crudo e agnello.

Le vendite dei negozi al dettaglio sono cresciute del 11,3%

Le vendite dei negozi al dettaglio sono cresciute del 10,9%. Il volume delle vendite nella rete nazionale di commercio al dettaglio, nonché per corrispondenza e vendita al dettaglio su Internet è aumentato dell'11,3%. Le vendite dei negozi al dettaglio sono cresciute del 11,3% di cui gli acquisti di "emergenza" legate al Coronavirus alla fine di febbraio rappresentano il 5,7 % delle vendite totali.

Ungheria, aumentano i posti di lavoro vacanti

Con 83.600 posti di lavoro vacanti registrati nel secondo trimestre del 2018, il 27% più dello stesso periodo nel 2017, continua la sete di lavoratori dell’Ungheria. I dati dell’Istituto...

Brevi: pochi ungheresi vanno in vacanza

Circa 2 terzi degli ungheresi resteranno a lavoro per tutta l’estate e di questi alcuni non usufruiranno delle ferie. Il quadro tratteggiato dal sondaggio del popolare mercato online Jófogás (l’Ebay locale) non...

Articoli più letti