In Ungheria mancano gli appaltatori: un’opportunità per le imprese italiane?

Fatto molto noto ormai che in Ungheria manchino i lavoratori. Si parla meno, invece, della carenza di appaltatori: un fenomeno recente nello immobiliare ungherese che potrebbe aprire opportunità interessanti per gli investitori italiani.

Si legge nell’Osservatorio Immobiliare di ITL Real Estate: “ La metà dei progetti di costruzione residenziale attualmente in corso si trova in ritardo e in moltissimi casi i lavori non sono neppure cominciati: si parla di 2500 piani di sviluppo che si sono fermati al conseguimento della concessione edilizia.”. La causa del fenomeno è da cercarsi appunto nella carenza di appaltatori qualificati, in grado di portare avanti progetti ambiziosi lanciati nei mesi precedenti. 

Servono lavoratori, ma servono anche imprese. 

“Molte aziende straniere del settore costruzioni, tra cui alcune italiane, proprio per queto motivo stanno decidendo di entrare in questo mercato. – si legge sull’Osservatorio Immobiliare –  Il tempismo deve essere la chiave per approfittare di una situazione così favorevole prima che vengano attratti altri attori internazionali. Inoltre, la remunerazione per le imprese edili è cresciuta del 9,3% rispetto all’anno scorso per la costruzione di nuovi edifici.” 
“Inoltre – prosegue l’appronfondimento – la remunerazione per le imprese edili è cresciuta del 9,3% rispetto all’anno scorso per la costruzione di nuovi edifici.”
Un fenomeno, spiega l’Osservatorio, che sta contribuendo all’aumento del prezzo delle abitazioni: “Solo nell’ultimo trimestre il valore degli immobili ad uso residenziale è aumentato del 5,3% rispetto al trimestre precedente, registrando così un +15,1% sui prezzi dello scorso anno, come riportato da KSH. Il rialzo riguarda in particolar modo le città di medie e piccole dimensioni, la capitale è il luogo che ha visto le rivalutazioni più contenute. I ritardi nelle costruzioni hanno infatti ridotto l’offerta disponibile nel mercato, facendo rivalutare gli immobili già disponibili.”

Adattamento a cura della Redazione di Economia.hu

Fonte: Osservatorio Immobiliare Ungheria di ITL Real Estate

 

 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti