Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Ungheria: 19 accordi a Pechino, anche con Bank of China e Huawei

14 Febbraio 2014 – L’intenso programma della visita

ufficiale di Viktor Orbán in Cina sta portando i frutti previsti e desiderati dalla delegazione magiara: 19 gli accordi stipulati in tutto, inclusi quelli a carattere culturale.

Almeno due dei patti in questione sarebbero di grande portata, quello con la Bank of China, che vorrebbe espandere la sua presenza in Ungheria e quello con Huawei, già importante investitore nel Paese, con cui é stato sottoscritto un accordo strategico sul modello di quelli ideati dal governo ungherese per numerose altre multinazionali forti sul territorio. Le prime notizie da Pechino hanno fatto menzione di „accordi tra società ungheresi e cinesi in settori quali la gestione delle acque, la distribuzione di vini ungheresi e sulla fondazione di centri per la ricerca nel ramo ambientale, lo sviluppo e l’innovazione”. Bank of China, nello specifico, ha dichiarato di voler collocare in Ungheria il suo centro regionale e costruire, in aggiunta a quello esistente, un network di filiali per servire le imprese cinesi attive in Europa Centrale

Huawei, inoltre, avrebbe intenzione di raddoppiare la sua forza lavoro in Ungheria, a quanto risulta dalla lettera di intenti firmata con Janos Berenyi, direttore della HITA (Agenzia Nazionale Ungheresi per la promozione degli Investimenti e del Commercio). Entro il 2015, riporta l’agenzia di stampa MTI, il gigante delle telecomunicazioni potrebbe portare a 3000 il numero dei suoi addetti tra Pécs e Komarom. Wanhua, infine, ha firmato un accordo di cooperazione i cui dettagli non sono ancora stati resi noti. Nel 2011 Wanhua ha assunto il controllo di BorsodChem, con la cui integrazione il gruppo orientale ha rafforzato la sua posizione come secondo produttore al mondo di isocianato.

Redazione Economia.hu 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti