Ex Istituto del Balletto diventerà l’hotel “W Budapest”

Di fronte all’Opera si erge uno dei palazzi più belli di Budapest, diventato uno dei tanti misteri della capitale ungherese per il fatto di essere inutilizzato da decenni. Ex sede dell’Istituto del Balletto, Palazzo Dreshler ha faticato a lungo a trovare l’investitore giusto e negli anni si sono alternati proprietari e voci. Da un paio d’anni era pressoché certa la sua prossima trasformazione in albergo di lusso, ma da tempo non si sapeva niente. Fino ad oggi, quando la catena W Hotels, parte del gruppo Marriott International ha annunciato l’accordo con QPR Properties Kft (a sua volta parte di Constellation Hotels Holding Ltd) per il debutto in Ungheria con l’apertura di “W Budapest”.

Inoltre è stato comunicato che “sarà idealmente posizionato lungo il viale Andrássy (sito UNESCO), di fronte al palazzo dell’Opera”. Una dichiarazione che non lascia dubbi: si tratta del Dreshler Palota, che fu tanto vitale nella prima metà del Novecento e oggi strabilia sia per la sua bellezza che per le condizioni in cui verte.
L’albergo avrà 162 tra camere e suite, inclusa quella presidenziale, chiamata “Extreme WOW” suite. Ci saranno un ristorante e un destination bar aperti anche al pubblico e una “W Living Room”, oltre a spazi per eventi, la Away Spa e un centro fitness completo di piscina. Peculiarità della catena è tra le altre il servizio Whatever/Whenever®, che “fornisce agli ospiti tutto ciò che vogliono quando vogliono”, si legge nel comunicato.

 

“Budapest si è assicurata il suo posto come epicentro dei viaggi in Europa – ha dichiarato Anthony Ingham, Global Brand Leader di W Hotels Worldwide – con la convergenza di community creative combinate con un’economia proliferante che rendono questa città perfetta per gli standard innovativi degli alberghi W Hotels” . Nata a New York nel 1998, la catena punta allo stile e alla modernità, creando interessanti collaborazioni per offrire ai propri ospiti idee ed eventi per vivere più a fondo la città.
Palazzo Dreshler
Progettata dagli architetti Ödön Lechner e Gyula Partos, la struttura fu costruita tra il 1883 e il 1886 con il nome di Palazzo Drechsler e nel 1950 divenne la sede dell’Istituto Ungherese del Balletto. Nel 1997 il comune del VI distretto la vendette. Passato da proprietari israeliani a una società portoghese (1998), nel 2013 Palazzo Dreshler vide la firma di una lettera di intenti per cedere la proprietà al fine di una conversione in hotel di fascia alta. Da allora poco se ne è saputo. Un cartellone è apparso sulla facciata, transennata per sostenere l’edificio, che necessita di un importante intervento di restauro. Adesso la rinascita del Dreshler sembra certa, datata 2020.  

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti