MNB: introdotti nuovi meccanismi di stabilità del mercato

I policymaker della Banca Nazionale d’Ungheria (MNB) hanno annunciato la decisione di aumentare il limite massimo del corridoio dei tassi d’interesse e di introdurre nuovi strumenti (di cui abbiamo già parlato in questo articolo), nonché l’impegno della banca centrale a coprire il fabbisogno di liquidità in valuta estera per i pagamenti delle importazioni di energia fino alla fine dell’anno. 

Il Consiglio monetario della MNB ha deciso di aumentare di 950 punti base il tasso sul prestito garantito overnight portandolo al 25% a partire dalle 8:45 del mattino di venerdì 14 ottobre. Il Consiglio ha inoltre deciso di sospendere il prestito garantito a una settimana della banca centrale, lasciando però invariato il tasso di base al 13%.

In un comunicato pubblicato sul suo sito web, la MNB ha inoltre dichiarato di “impegnarsi a soddisfare direttamente le principali esigenze di liquidità in valuta estera” derivanti dalla copertura delle importazioni di energia “nei prossimi mesi”. La MNB ha rilevato che, poiché le partite correnti – ad eccezione del saldo energetico – sono già complessivamente positive, la misura avrà “un impatto sostanziale” sulle condizioni di domanda e offerta nel mercato dei cambi.

“La [MNB] valuta costantemente gli sviluppi dei mercati economici e finanziari e continuerà a utilizzare questi strumenti fino a quando sarà giustificato per mantenere la stabilità del mercato”, ha dichiarato la banca centrale. 

A compromettere la stabilità del mercato è sicuramente il peggioramento dello scenario internazionale, secondo il vicegovernatore della MNB, un fattore che oltretutto contribuisce all’indebolimento della valuta.

Il vicegovernatore della MNB Barnabás Virág ha parlato, a questo proposito, di una “reazione sensibile” del fiorino, affermando che il cambio necessario per pagare le importazioni di energia e le posizioni contrarie al fiorino sono fattori che contribuiscono all’indebolimento della valuta.

Virág ha poi affermato che il tasso di base della banca centrale del 13% si rivelerebbe “in grado di gestire le tendenze fondamentali dell’inflazione” e che le misure adottate dalla MNB per assorbire la liquidità del settore bancario hanno migliorato la trasmissione della politica monetaria.

La prossima fase degli sforzi per mantenere strette le condizioni monetarie e migliorare la trasmissione della politica monetaria consentirà alla MNB di reagire alle marcate variazioni dei premi di rischio nel contesto bellico in rapida evoluzione con l’aiuto di strumenti flessibili, aste e strumenti di swap in valuta, ha aggiunto.

Fonti: economia.hu | BBJ | www.mnb.hu

Articoli recenti

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più recenti