L’Ungheria investe sul turismo nei parchi nazionali

L’area di Tokaj-Tibisco settentrionale-Nyírség è stata dichiarata ‘area turistica prioritaria’ e riceverà un finanziamento di oltre 100 miliardi di fiorini (pari a ca. 320 milioni di euro) per lo sviluppo da fondi nazionali ed europei. Lo comunica il governo ungherese, come riportato dall’Agenzia ICE di Budapest.

Il programma di sviluppo definito per il periodo 2017-2020 prevede 49 progetti, tra cui lo sviluppo di linee ferroviarie, lo sviluppo turistico del castello di Kisvárda e il rinnovo di una piscina, il rinnovo del Castello Rákóczi di Tokaj e la costruzione del padiglione Makovecz, lo sviluppo dello zoo di Nyíregyháza e del villaggio museale di Sóstó. Nell’ambito del programma sarà realizzato inoltre un centro spaziale a Gyulaháza, con un investimento di 3 miliardi di fiorini (pari a 9,7 milioni di euro). Nell’ambito del Programma Operativo per lo Sviluppo Economico ed Innovativo (GINOP) saranno stanziati 4,5 miliardi di fiorini (14,5 milioni di euro) per lo sviluppo delle facilità ecoturistiche dei parchi nazionali, mentre dal Programma Operativo per l’Efficienza Energetica ed Ambientale (KEHOP) sarà destinato un budget di 38 miliardi di fiorini (123 milioni di euro) per la tutela della natura, il che prevede il finanziamento di 100 progetti.Il Parco Nazionale Kőrös-Maros realizzerà due progetti dal valore di oltre 500 milioni di fiorini (1,6 milioni di euro) finanziati da fondi europei nell’ambito del Programma Operativo per l’Efficienza Energetica ed Ambientale (KEHOP). Gli investimenti, che prevedono anche lo sviluppo del centro visitatori e dello zoo di Kőrösvölgy, saranno conclusi entro 5 anni. Altri 420 milioni di fiorini (1,4 milioni di euro) saranno dedicati allo sviluppo degli habitat umidi del Parco Nazionale Duna-Ipoly, progetto da relizzare nell’ambito del Programma Operativo per lo Sviluppo dell’Ungheria Centrale (VEKOP) tra il 2016 e il 2019.

Fonte: kormany.hu, vg.hu, index.hu

ICE Agenzia ufficio di Budapest

Foto: Itthon.hu (ente turismo ungherese)

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più recenti