Il più grande rischio economico è la seconda ondata di COVID-19

Non sorprende che oggi il più grande rischio economico sia l’emergere di una seconda ondata dell’epidemia di coronavirus, afferma novekedes.hu.

Una ripetuta riacutizzazione dei tassi di infezione interna giustificherebbe ulteriori limitazioni sociali ed economiche, con significativi impatti sulla crescita.

Nel caso di una seconda ondata, anche la domanda esterna sarebbe più debole, a causa della quale anche l’economia ungherese trainata dalle esportazioni si sposterebbe a un livello inferiore. Le esportazioni rappresentano circa l’85% del PIL interno, mentre l’industria automobilistica rappresenta il 16% delle esportazioni totali.

Se la popolazione diventa più cauta e frugale a causa della paura dell’epidemia, l’attività economica potrebbe raggiungere un livello inferiore. Anche se solo una o due persone su 10 non consumassero altrettanto, la performance economica potrebbe già essere più contenuta.

Fonte: BBJ

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti