Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Il futuro dell’ex Palazzo della Borsa di Budapest, tra film e uffici

Acquistato alcuni anni fa dalla società canadese Tippin Corp, il palazzo noto con il nome di “Exchange Palace” diventerà un complesso per uffici.

É uno dei grandi misteri di Budapest che non manca mai di lasciare i turisti a bocca aperta: l’ex palazzo della borsa nonché della televisione nazionale ungherese, nella centrale Szabadság Tér, un palazzo gigantesco e di grande pregio architettonico, da anni quasi del tutto inutilizzato, in stato di degrado. Un caso non troppo insolito nella capitale ungherese, tra gli altri ricordiamo l’ex sede dell’Istituto del Balletto e che, come quest’ultimo, sembra aver trovato il suo futuro.  Circa 50mila quadrati in corso di restauro che porteranno a 26mila metri quadri di uffici affittabili di categoria A+ e 6mila metri quadrati di spazio a scopo commerciale. Secondo Hungary Around the Clock il prezzo di affitto sarà intorno ai 18-25 euro per metro quadro. Il palazzo è opera di uno dei più prolifici architetti dell’Ottocento ungherese, Ignác Alpár, lo stesso della vicina sede della Banca Nazionale, sita proprio dall’altro lato della stessa piazza Szabadság (Piazza della Libertà). Costruito nel 1905, durante il travagliato Novecento ha ricoperto funzioni diverse. Borsa dell’impero austro-ungarico prima e della sola Ungheria dopo la dissoluzione dell’impero, con il Comunismo e la conseguente chiusura del mercato finanziario diventa sede dell’Istituto Lenin, poi “Casa della Tecnologia”. Nel 1955 lo affitta la televisione di stato, che diventa poi affittuaria dei canadesi dopo l’acquisto, nel 2006, prima di lasciarlo del tutto, nel 2009. Gli acquirenti, i Tippin, sviluppatori immobiliari che lo hanno ottenuto per circa 20 milioni di dollari undici anni fa, si definiscono piuttosto dei collezionisti d’arte. Visionari abbastanza da vedere nel maestoso palazzo storico un moderno complesso d’uffici che preservi il valore architettonico della struttura. Mille ritardi, costi giganteschi, ma i Tippin non hanno smesso di credere in questo progetto. Solo nel 2011 sono arrivati i permessi per smantellare gli studi televisivi. Nel frattempo le troupe americane non si fanno sfuggire l’occasione di filmare qualche scena post-apocalittica nel palazzo in rovina. L’ex borsa compare anche nel trailer del nuovo Blade Runner, con Harrison Ford e Ryan Gosling, mentre di recente la facciata è stata travestita da palazzo della finanza di Wall Street per un’altra pellicola di Hollywood. 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti