Xpat Charity Party ’22: i festeggiamenti davanti al falò

Una grande numero di ospiti di buon cuore della comunità internazionale ungherese si è unito alla Bonfire Night al Marriott di Budapest in occasione del 22° anniversario di XpatLoop per #FeelGoodDoGood. Grazie a tutti gli enti e le persone coinvolte è stato raccolto un totale record di 5,5 milioni di fiorini per enti di beneficenza locali.

Il ​​5 novembre, expat e ungheresi si sono incontrati in una serata all’insegna del divertimento e della raccolta fondi, fra i numerosi ospiti erano presenti anche i rappresentanti dell’ambasciata britannica e gli ambasciatori di Irlanda, Giappone e Paesi Bassi.

Un’atmosfera esuberante, calda e amichevole ha prevalso per tutta la notte, tant’è che l’evento ha incuriosito e intrattenuto illustri ospiti da tutto il mondo, come mostrano le foto dell’evento nell’articolo di XpatLoop.

L’intrattenimento includeva un falò virtuale e uno spettacolo pirotecnico su un’enorme parete a LED di Special Effects International, per festeggiare la tradizionale Guy Fawkes night o Bonfire Night: una festa che viene celebrata nel Regno Unito e commemora tramite fuochi d’artificio e falò l’attacco fallito al Parlamento di Londra il 5 novembre del 1605. A ricordare l’anniversario del complotto per la cerimonia di apertura del Parlamento inglese ci ha pensato, nel suo discorso di benvenuto, Andrew Davidson.

Bellissimo anche lo spettacolo di danza del fuoco sulla terrazza della sala da ballo di “Susana-Show”. Ma ripercorriamo la serata dal suo inizio!

L’evento è iniziato nel foyer, con spumante di Bortodoor City, drink di benvenuto Aperol Spritz di DunaPro, un’ottima selezione di single malt del Goodspirit Bar, vini pregiati e bibite di Coca Cola.

Ci sono state una moltitudine di presentazioni, riunioni e interazioni – sia d’affari che sociali – tra i partecipanti, che erano un ottimo mix dei circoli commerciali, culturali e diplomatici ungheresi.

Per cominciare c’erano deliziose tartine di Bob’s Kitchen, oltre a creative delizie vegane di Good Karma. Un ulteriore elemento di benvenuto è stato il rilassante massaggio alle spalle thailandese per gli ospiti prima di entrare nella sala da ballo.

Sui tavoli: dolci stuzzichini, adorabili decorazioni flowerMe e Unicum Barista, oltre a Unicum Riserva per gli ospiti che avevano prenotato i tavoli.

Arne Klehn, GM dell’hotel 5*, sede storica di questo evento, ha partecipato alla festa e ha detto: “Wow! Sorprendente! Un record di 5,5 milioni di fiorini! Congratulazioni per aver raccolto una cifra così grande, è sempre un onore per noi sponsorizzare questo prestigioso evento”.

L’organizzatore dell’evento Stephen Linfitt ha ringraziato il Marriott e ha elogiato tutte le persone coinvolte, ha nominato gli sponsor principali e ha accolto calorosamente gli ospiti.

Dopo i brevi discorsi di apertura e l’estrazione per i regali della Mid Atlantic Films, l’evento MC ha invitato gli ospiti a godersi il buffet internazionale che comprendeva pietanze per tutti i palati provenienti da molti luoghi.

Gli sponsor erano Trattoria Toscana per l’Italia; Marriott Budapest per l’America; Mr. Masala per l’India; Wan Hao a rappresentare la Cina. Ci sono state anche insalate e delizie di pesce di White Raven Skybar mentre sulla terrazza c’erano popolari piatti libanesi alla griglia del ristorante ARZ e un’ottima selezione di formaggi grigliati di Hajdúsajt, serviti con una serie di confezioni di insalate Tesco.

“Come sempre sono davvero felice di supportare questo evento e di consentire ai partecipanti di gustare di nuovo del fantastico cibo Tesco. Complimenti a Stephen e a tutte le persone coinvolte”,

ha affermato Martin Coulam, Supply Chain, Space Range & Display Director, Tesco Central Europe.

I dessert includevano dolci di Marriott e Tesco, oltre a una torta appena sfornata da Cloud9 per celebrare l’occasione del 22° compleanno di XpatLoop.

La cena si è trasformata in festa: vini, birre artigianali e Guy Fawkes

Dopo cena, l’entusiasmo dell’evento ha raggiunto l’apice grazie ad uno spettacolo teatrale dell’MC Hans Peterson, un attore e artista vestito con la maschera di Guy Fawkes che ha interpretato un tradizionale verso della Bonfire Night accompagnato da una colonna sonora drammatica.

Per tutta la sera è stata servita un’ampia gamma di bevande di qualità, tra cui birra artigianale di Ruin Brew, pálinka fruttato di Márkházi e cocktail speciali dal leggendario gruppo di bevande locali e sponsor regolare di XpatLoop Bonfire Night Zwack Unicum. Gli sponsor di vini pregiati di molte delle migliori regioni vinicole ungheresi erano, in ordine sparso, l’azienda vinicola della famiglia Borbély di Badacsony, l’azienda vinicola Dúzsi Tamás di Szekszárd, Hilltop di Neszmély, Liszkay Borkúria di Monoszló, l’azienda vinicola della famiglia Polgár di Villány, l’azienda vinicola artigianale Spiegelberg di Somló, Enoteca Szeremley di Badacsony.

Anche i fan delle bevande analcoliche sono stati accontentati con una vasta gamma di prodotti Coca-Cola, acqua naturale e frizzante di NaturAqua e il caffè di qualità di DeLonghi Ungheria.

Il momento del falò virtuale: Deluxe Light Show

Una volta che gli ospiti si sono comodamente sistemati, è stato acceso un falò virtuale per far brillare la sala da ballo. Quest’anno gli ospiti hanno anche assistito a un “Deluxe Light Show” eseguito da ElmoStix, con dispositivi Visual Poi all’avanguardia.

I commenti dalla diplomazia

Fortunatamente la comunità diplomatica è stata felicissima dell’evento, “Un grande ringraziamento al team di XpatLoop.com per aver organizzato una super celebrazione della notte dei falò“, ha affermato Andrew Davidson, deputato Head of Mission presso l’ambasciata britannica di Budapest.
“Complimenti agli sponsor per il loro generoso supporto e a tutti coloro che hanno contribuito ad aumentare l’importo record di quest’anno”, ha continuato Andrew. L’ambasciatore del Regno Unito non ha potuto partecipare quest’anno perché si trovava a Londra, ma ha inviato i saluti.

L’ambasciatore irlandese Ronan Gargan ha dichiarato: “Mia moglie ed io abbiamo apprezzato molto il gala di beneficenza Bonfire Night di Xpatloop: ottimo cibo e bevande, ottimo intrattenimento e ottima compagnia. È stata davvero una serata nella quale era possibile divertirsi e fare del bene!”

Naturalmente il successo dell’evento è dovuto agli ospiti che colgono lo spirito dell’occasione, e nel farlo si sono divertiti moltissimo, come Neil McGarry, il preside della British International School.

“Una serata davvero piacevole con cibo e bevande eccellenti disponibili ovunque. È stato fantastico ritrovarsi con vecchi amici e colleghi, ma anche eccitante incontrarne di nuovi. L’atmosfera era calda, amichevole e accogliente, tutti si sono divertiti moltissimo in un luogo così meraviglioso”, ha dichiarato entusiasta Neil.

“Questa è stata la quinta occasione negli ultimi anni in cui il Budapest Marriott Hotel ha gentilmente fornito la sede e ha sponsorizzato l’evento con vari premi per gli ospiti.

L’intera serata è stata ricca di sorprese, emozioni e il ritorno è stato semplicemente fantastico. Ora siamo in attesa del prossimo anno”, ha aggiunto.

Il feedback di tutti i sostenitori è stato positivo, come quello di Liam Crow di FirstMed, lo sponsor principale,

“È difficile credere che il mio primo falò Xpatloop sia stato 16 anni fa, ma è così. Sono molto orgoglioso di Stephen per aver riunito amici, vecchi e nuovi, ogni anno per raccogliere fondi per coloro che ne hanno più bisogno”.

Liam ha continuato: “Rappresentando FirstMed, credo che il falò di Xpatloop sia un evento che siamo sempre felici di sostenere a causa del loro desiderio di raccogliere fondi per i bambini bisognosi. Ben fatto!”

L’apprezzato Platinum Sponsor dell’evento è stato B+N Referencia, la principale società ungherese di facility management. L’azienda ha portato con sé due robot autonomi per la pulizia, Mr & Mrs Robin, che si sono cimentati in una divertente esibizione di danza al ritmo della musica Always Look on the Bright Side of Life.

I simpatici robot delle pulizie di B+N, vestiti con abiti eleganti, hanno anche socializzato all’evento e fatto nuove amicizie mentre condividevano drink e si mescolavano con gli ospiti, facendo anche qualche selfie con alcuni di loro.

Tutte le principali scuole internazionali di Budapest hanno partecipato e supportato l’evento, inclusa la Budapest British International School che ha aderito come sponsor Gold: il team BBIS ha partecipato con grande entusiasmo assicurando la partecipazione alla prossima edizione.

La British International School Budapest e la British International School sono state entrambe sponsor Silver, inoltre era presente anche l’American International School of Budapest (AISB).

Anche molti presidi e dirigenti scolastici si sono uniti alla festa, come Brett Penny il direttore dell’AISB che ha detto: “Grazie per una serata meravigliosa!”

Benjamin Turner, preside della British International School Budapest, ha dichiarato:

“Ancora una volta, questa festa dei falò è stata un’opportunità meravigliosa e rilassata per connettersi e raccogliere fondi per cause meritevoli. Grazie a tutto il team per averlo organizzato!”

Un altro sponsor molto apprezzato quest’anno è stato Samsung, che si e occupato, grazie ad un telefono, di fornire agli ospiti una foto dell’evento con il logo, idea questa che si è rivelata essere molto popolare tra gli invitati.

“Un evento annuale da non perdere. Un’ottima opportunità per rincontrare la comunità Expat di Budapest. Location e organizzazione sempre all’altezza delle aspettative”

ha commentato Luigino Bottega, autore di IO – How to win at the game of Life

Anche l’icona automobilistica britannica Jaguar Land Rover ha gentilmente agito come sponsor Silver e REAL School è stata nuovamente sponsor Bronze dell’evento.

Hans ha poi continuato nel suo ruolo di maestro di cerimonie presentando l’asta, che ha generato grandi donazioni e molto entusiasmo.

La musica dell’evento includeva brani pop e funky dal vivo nella stanza di benvenuto di Fruzsina, e più tardi nella sala da ballo DJ Woods ha suonato un mix di groove eclettici, perfettamente adatti all’atmosfera mentre la festa entrava nel vivo.

Molto merito è anche dovuto alla troupe di Special Effects International che ha creato uno spettacolo di luci straordinario per gli ospiti, per farli divertire sulla pista da ballo fino alle prime ore del mattino seguente.

Per tutta la serata si è tenuto un popolare “Wine Mafia Game“, in cui i partecipanti potevano vincere vini e altro presentato da Bortodoor City.

C’erano anche Roulette & Blackjack per divertirsi senza scommettere soldi, e premi forniti anche quest’anno dal Casino di Las Vegas.
Tra i VIP c’era Duncan Graham, il presidente della Camera di commercio britannica in Ungheria, che come al solito ha partecipato all’asta e ha vinto un ottimo premio.

Anche i GM di altri importanti hotel locali – come Marten Schoenrock dell’InterContinental Budapest – hanno dato un grande contributo all’iniziativa di beneficenza di quest’anno e hanno affermato che probabilmente è stato il miglior evento del genere in assoluto.

Anche l’organizzazione globale no-profit Greenwill ha sostenuto ancora una volta l’evento come sponsor Bronze, presente anche il suo fondatore, Michele Orzan, in ottima forma come al solito. In qualità anche di Presidente di EuCham Ungheria, Orzan ha portato con sé dei super ospiti, questo il suo commento ai microfoni di Economia.hu:

Il grande evento annuale di beneficenza ha attirato come sempre i migliori rappresentanti della comunità internazionale in Ungheria

Per smaltire le calorie in più guadagnate alla festa o per aiutare la ripresa da eventuali postumi di una sbornia :), tutti hanno ricevuto un pass giornaliero gratuito per il Fitness & Health Club by Marriott. Molti ospiti hanno anche portato via una loro foto incorniciata all’evento scattata da John Galvin di PartyBooth.

I fortunati ancora in piedi alla fine della serata hanno vinto una serie di preziosi premi della lotteria e tutti sono partiti con un delizioso pacco regalo del Dr. Rose Private Hospital che includeva dolci e un regalo d’addio di un buono del valore di 50.000 fiorini.

“Essendo io stessa un’espatriata – ci racconta Zsófia Mészáros, la Responsabile del servizio clienti, Ospedale privato Dr. Rose – (nonostante il mio nome ungherese, non sono nata in Ungheria) partecipare al gala di XpatLoop è stata un’ottima occasione per incontrare altri expat che vivono e lavorano a Budapest, non solo da un punto di vista personale ma anche professionale.

Ho avuto la fortuna di presentare uno dei prezzi dell’asta dal vivo per conto dell’ospedale privato Dr.Rose, dove lavoro come responsabile del servizio clienti. Crediamo fortemente nella prevenzione in medicina e per questo motivo abbiamo sviluppato diversi pacchetti di screening e il Complex Manager Screening, il prezzo dell’asta, era uno di questi.

– continua Zsófia Mészáros, Responsabile del servizio clienti, Ospedale privato Dr. Rose

Sono anche felice che la comunità degli espatriati si senta così vicina alla comunità ungherese e sostenga chi ha bisogno, come la fondazione Csodalámpá. Spero di vedere tutti l’anno prossimo!” ha concluso Zsófia Mészáros.

Il totale record di 5,5 milioni di fiorini per questo evento annuale va tutto a sostegno di enti di beneficenza locali, come la Fondazione Csodalámpa che aiuta i bambini ungheresi gravemente malati. Questa volta Food Bank Aid ha beneficiato della lotteria organizzata da Chris Clarke e Nikki Truesdale.

Riassumendo l’essenza della serata, Éva Patzauer, MD dell’ente di beneficenza Csodalámpa, ha dichiarato:

“Per quasi 10 anni abbiamo partecipato come uno dei principali beneficiari a questo evento: posto fantastico, persone fantastiche, ottimo umore e organizzazione superba”.

“Siamo sempre felici di essere presenti e rappresentare la Csodalámpa Magic Lamp Foundation. Un ringraziamento speciale al management di XpatLoop e agli sponsor degli eventi, senza il cui contributo non potremmo far sorridere tanti bambini nelle cliniche pediatriche”, ha continuato.

Éva ha concluso dicendo: “È davvero commovente quanti ospiti siano stati con noi per rendere felici sempre più bambini molto malati. Speriamo di vedervi tutti l’anno prossimo, ciao!”

Fonte: Articolo che si basa sulle parole di David Kalman, Foto di Gianluca Lombardo, Árpád Bakcsy, Marko Novkov, Marcus Schirrmacher, oltre a John Galvin e Samsung.

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più recenti