Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Ungheria firma convenzione fiscale contro evasione

L’Ungheria ha firmato una convenzione fiscale multilaterale durante l’incontro ministeriale dell’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico).

L’accordo, firmato da oltre 65 stati, è volto a ridurre le opportunità di evasione fiscale da parte delle aziende multinazionali. La convenzione “implementerà una serie di misure fiscali per aggiornare la rete di trattati fiscali bilaterali esistenti” spiega l’organizzazione. “La nuova convenzione rafforzerà anche i provvedimenti per risolvere le dispute relative al trattato, anche attraverso l’arbitrato vincolante obbligatorio, riducendo così la doppia imposizione e aumentando la certezza fiscale. L’accordo è stato descritto come una tappa importante nell’agenda fiscale internazionale, avvicinando l’obiettivo di prevenire l’erosione della base imponibile e il trasferimento dei profitti, le strategie fiscali di evasione fiscale usate dalle multinazionali. “La firma di questa convenzione multilaterale rappresenta un punto di svolta nella storia del trattato fiscale”, ha dichiarato il segretario generale dell’OCSE Angel Gurría. “Ci stiamo dirigendo verso una rapida attuazione delle riforme di ampio respiro concordate nell’ambito del progetto BEPS in più di 1.100 trattati fiscali in tutto il mondo e stiamo radicalmente trasformando il modo in cui i trattati fiscali vengono modificati. Oltre a risparmiare ai firmatari l’onere di rinegoziare questi trattati bilateralmente, la nuova convenzione comporterà maggiore sicurezza e prevedibilità per le imprese e un migliore sistema fiscale internazionale a vantaggio dei nostri cittadini “.

L’OCSE stima che ogni anno le imprese multinazionali riescono ad evitare il pagamento di 100-240 miliardi di dollari di imposta, sfruttando le lacune e le inadeguatezza delle regole fiscali per spostare artificialmente i profitti in ambienti a bassa o senza fiscalità dove hanno poca attività economica o non ne hanno alcuna. 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti