Spettacolare galleria di Budapest diventa Hotel di lusso

Si trova nel cuore del distretto centrale di Budapest ed è il più grande edificio ricoperto in ceramica di tutta Europa: il palazzo noto per la spettacolare galleria “Párizsi Udvar” sta per diventare un hotel di lusso.

 

Questa settimana acquirenti dell’edificio, il gruppo arabo Mellow Mood, hanno firmato il contratto per il design dell’albergo con il direttore di Archikon, Csaba Nagy.  Ecco i dettagli noti finora sul progetto, che dovrebbe essere concluso entro il 2017 e la storia dell’edificio.

Secondo Portfolio.hu il palazzo dovrà diventare un hotel a cinque stelle entro il primo trimestre del 2017. Vicino all’albergo ci saranno ristoranti, caffetterie, negozi, una sala conferenze e un fitness centre. Il rinnovo dell’edificio, ha dichiarato Zuhair Awad di Mellow Mood,  costerà 12 miliardi di fiorini e durante l’estate di quest’anno sarà scelta l’impresa di costruzioni.
Nel 2014 il gruppo Mellow Mood ha acquistato dal comune del quinto distretto di Budapest il Párizsi Udvar per 2,1 miliardi di fiorini. Secondo Origo.hu il contratto include la famosa galleria Parizsi Udvar con l’intero edificio, la “Brudern-ház”, insieme alla società che opera il complesso, la Párizs Property Kft. Il gruppo orientale del settore alberghiero opera già un hotel di lusso nelle immediate vicinanze di uno dei due Klotild, i Palazzi Gemelli che, come il Párizsi, si affacciano su Ferenciek Teré, vicino al ponte Elisabetta.
La  ricca storia di un palazzo eclettico
Il “Brudern-ház”, noto anche come Párizsi (“Párisi” nell’ungherese del secolo scorso) è uno dei più eleganti edifici Art Deco di nella capitale, costruito all’inizio del Novecento unendo un misto di stili architettonici che vanno dal gotico veneziano al moresco passando per il già citato Deco. Un palazzo di importanza storica, situato che Ferenciek Teré, vicino al ponte Elisabetta, piazza che nel XIX secolo era tra le più trafficate di Pest. Nel 1817 i fratelli József scelsero questo sito per avviare la loro attività di commercianti, realizzandovi una galleria commerciale di notevole modernità per l’epoca. Il progetto porta la firma dell’architetto Pollack Mihály e prese il nome di “Brudern-Ház”, casa dei fratelli. Sembra invece che il nome di Párizsi Udvár si debba invece alla sua galleria a vetrata, che infatti si ispira al Passage des Panoramas di Parigi. Il palazzo attuale, sopravvissuto alla seconda guerra mondiale, fu costruito tra il 1909 e il 1913 su progetto commissionato dalla Belváros Bank (la banca del Quinto distretto, che lo  scelse per il suo quartier generale) al tedesco Henrik Schmahl.

Claudia Leporatti

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti