Quanto vale la felicità?

Che senso ha aumentare il PIL, i consumi o le prestazioni economiche se alla fine non possiamo aumentare la felicità e la soddisfazione delle persone? Questa domanda si presenta in molti casi e forme, molti nuovi studi la esaminano da diverse angolazioni e cercano di capire la forza trainante della felicità delle persone e il suo significato economico.

L’uomo è un essere sociale, il che chiarisce ogni dubbio su come la rete delle relazioni umane influisca sulla nostra felicità. Per aggirare questa domanda, Fowler e Christakis (2008) hanno intervistato quasi 5.000 persone in 20 anni. Questo lungo periodo di osservazione e l’enorme numero di partecipanti che si conoscevano parzialmente hanno contribuito a rivelare connessioni molto importanti.

Le emozioni e la felicità si diffondono anche tra le persone. In altre parole, le persone adattano il loro umore al loro ambiente. Sulla base della ricerca, la felicità è contagiosa: le probabilità di essere felici aumentano del 15% se un nostro amico è felice e la percentuale aumenta ulteriormente del 10% se anche solo un amico del nostro amico è felice. Tutto questo si realizza anche se non c’è un collegamento diretto con l’amico dell’amico. Secondo la ricerca le emozioni si diffondono in modo simile nella rete delle relazioni umane, ma la felicità è uno dei casi più emozionanti, poiché è la cosa più importante per la maggior parte delle persone.

avere un amico felice aumenta la felicità del 15%, 10.000 dollari di stipendio solo del 2%

L’impatto della rete delle relazioni umane è enorme anche in termini economici. Anche questo aspetto è stato esaminato nella stessa ricerca: per poter interpretare in senso economico questa probabilità del 15%, confrontando quanto il denaro influisca sulla nostra felicità, un aumento annuale dello stipendio di 10.000 dollari americani (circa 4 milioni di fiorini) aumenta la possibilità di dichiararsi felici solo del 2%. Ciò significa che lo stato emotivo dei nostri amici è quasi un ordine di grandezza più importante per la nostra felicità di un aumento maggiore del reddito.

Inoltre, questo effetto social network funziona anche senza incontrarsi di persona. Kramer e i suoi coautori (2014) hanno indagato se le emozioni espresse online influenzano anche le loro conoscenze. Sulla base della loro ricerca sul sito di social networking più grande del mondo, hanno concluso che l’espressione delle emozioni di per sé influisce sulla cerchia dei conoscenti, e non servono nemmeno le parole, a volte un gesto è sufficiente.

Quindi la comunità di cui facciamo parte ha un’influenza incredibilmente forte sulle nostre emozioni e sul nostro umore, anche se non siamo fisicamente in contatto con i nostri amici e conoscenti. La conseguenza sulla nostra felicità è così grande che un effetto simile può essere ottenuto solo con il denaro in caso di enormi quantità, il che solleva un dubbio su quanto siano efficaci i soldi per renderci felici.

Fonte: economaniablog.hu Fonte foto: Canva

Articoli recenti

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più recenti