MOL: registrata carenza di carburante

Il gruppo petrolifero e del gas ungherese MOL ha dichiarato ieri di aver dovuto affrontare una parziale carenza di scorte di carburante in quasi tutta la sua rete di stazioni di rifornimento durante il fine settimana, in quanto molte persone hanno iniziato a fare scorte.

In una risposta via e-mail alle domande di Reuters, MOL ha affermato che la causa principale della carenza di carburante è la mancanza di importazioni. Gli operatori stranieri hanno tagliato le loro spedizioni di carburante in Ungheria da quando il governo ha imposto un tetto ai prezzi di benzina e diesel l’anno scorso.

Un fotografo della Reuters ha scoperto che alcune stazioni di servizio a Budapest avevano esaurito il carburante, mentre altre offrivano ancora diversi tipi di benzina.

“Nel fine settimana, abbiamo assistito a un aumento degli acquisti di carburante di oltre un punto e mezzo rispetto a una normale situazione di mercato”, ha dichiarato MOL. “Sono iniziati gli acquisti di panico e molti stanno accumulando scorte, il che ha portato a una parziale carenza di scorte in quasi tutta la nostra rete di stazioni di servizio”.

Imposta sui profitti extra per MOL

Il governo ha imposto un’aliquota del 95% sui profitti extra alla società petrolifera e del gas MOL, secondo un decreto pubblicato nella Gazzetta ufficiale ungherese. Il governo ha emendato la sua precedente legislazione per prelevare l’extra profitto dai prezzi sanzionati della benzina e destinarlo al fondo di protezione delle spese generali.

Il governo ha modificato il decreto sulla tassazione dei profitti aggiuntivi su due punti. Uno degli emendamenti è che l’aliquota dell’imposta speciale sugli extra-profitti per i produttori di prodotti petroliferi è del 95% invece del precedente 40%.

Fonte: Reuters | bbj.hu

Articolo aggiornato in data 08/12/22

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più recenti