Quanto è legata la crescita economica dell’Ungheria ai fondi UE?

Quanto è legata la crescita ungherese ai finanziamenti europei? A questa domanda ha cercato di rispondere l’economista Ádám Kullmann su Defacto, blog economico del portale index.hu con un articolo intitolato „Anche da qui potrebbe arrivare il miracolo ungherese”. 

 

I finanziamenti europei costituiscono oggi una importante risorsa per investimenti, sia pubblici che privati in differenti settori: dalle infrastrutture ai bandi culturali, dal turismo alle politiche di occupazione, passando per lo sviluppo delle piccole e medie imprese. La progettazione europea di svolge all’interno di settennati, l’ultimo iniziato nel 2014 terminerà nel 2020. Di fatto ha analizzato l’influenza che i finanziamenti europei hanno avuto sul PIL ungherese degli ultimi anni evidenziandone i rispettivi trend. Se nel 2012 i finanziamenti UE ammontavano al 2% del PIL ungherese, questa cifra é raddoppiata al 4% nel 2013, mantenendosi costante fino al 2015. 

Proprio dal 2013 é iniziata la ripresa dell’economia ungherese che é andata consolidandosi negli anni successivi, dimostrando di essere una delle economie più ricettive dell’Europa centro-orientale. Le motivazioni della crescita ungherese sono da ricercare fra diverse cause, dalle riforme introdotte dal governo all’influenza dell’economia tedesca nell’area, ma il blog economico si chiede quanto abbiano inciso i finanziamenti europei in questa crescita. 

Questo perché gli studi dimostrano che dal 2016 la % di PIL portata dai finanziamenti europei diminuirà tornando al 2% tornando a crescere lentamente negli anni successivi. Se la crescita ungherese é legata ai finanziamenti UE i prossimi anni sarà quindi da aspettarsi un suo rallentamento.

La riduzione dell’impatto dei finanziamenti UE é da additare a caratteristiche estrinseche, infatti durante l’avvio della nuova progettazione (2014-2020) é necessario un certo periodo di tempo per ingranare la struttura burocratica verso i nuovi bandi, bandi che per quanto riguarda l’ultimo settennato sono stati aperti in ritardo. 

 

Aron Coceancig

Redazione Economia.hu 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti