Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

OCSE, in Ungheria tornata crescita economica forte

Prospettive positive per l’Ungheria, con il ritorno di una “crescita economica forte” secondo l’OCSE, che nel suo ultimo rapporto prevede una crescita del PIL al 2,5% nel 2016 e del 3% nel 2017.

 

Il documento dell’organizzazione internazionale pone l’accento sulla correzione degli squilibri macroeconomici, sul calo del debito pubblico come percentuale sul PIL e sulla riduzione delle vulnerabilità finanziarie. All’interno del suo 2016 Economic Survey l’OCSE fa notare che i prestiti no performanti stanno ancora intralciando i prestiti bancari, i livelli di reddito sono ancora al di sotto di quelli delle economie più avanzate e che una crescita sostenibile richiede riforme strutturali per rafforzare il settore degli affari e migliorarne le competenze. La crescita degli investimenti ha iniziato a farsi notare, supportata anche dai fondi UE. Tuttavia gli investimenti sono ancora spesso trattenuti dai continui cambiamenti delle regole e dalle barriere di ingresso nella rete delle imprese, aggiunge l’OCSE nel documento. L’OCSE ha osservato inoltre che il sistema educativo ha reagito con lentezza ai cambiamenti del mercato del lavoro, lasciando molti laureati privi delle competenze necessarie. Anche la formazione nei programmi di lavori pubblici non è stata abbastanza efficace nel generare competenze valide per il mercato del lavoro, chiosa l’OCSE.

Redazione Economia.hu

 

 

 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti