Nemluxustaska: borsette contro la povertà femminile

A Budapest c’è un magazzino dove borse di ogni tipo, non solo di lusso, vengono raccolte per beneficenza e per metterci prodotti di prima necessità.

L’iniziativa si chiama Nemluxustaska ed è una campagna annuale che incoraggia coloro che vogliono aiutare a riempire le loro borse da donna, inutilizzate ma in buone condizioni, con prodotti per l’igiene necessari alle donne bisognose.

Un’idea nata dall’organizzatrice di eventi per beneficenza Szandra Cserta per aiutare chi ha bisogno. Questo è il terzo anno in cui la fondazione Boldogság Kívü Belül propone questa iniziativa.

Gli organizzatori hanno chiesto di donare una borsetta o un borsone in buone condizioni che magari non si utilizza più per svariati motivi.

Così, invece di restare in qualche cassetto o armadio, lo si dona con all’interno generi di prima necessità tutte al femminile. Donando un sorriso alle donne meno fortunate.

“Il movimento di raccolta fondi è qualcosa di molto speciale perché ogni donna inizia a fare qualcosa per sè e per le altre donne”


Szandra Cserta

Oltre a questi prodotti l’associazione ha chiesto di inserire nelle borse anche crema per il corpo, gel doccia, saponi, shampoo e perfino igienizzanti per le mani e mascherine, visto il periodo di pandemia.

Le borse una volta riempiete vengono distribuite alle donne più bisognose.

foto di Nemluxustaska

Secondo Anna Kovács-Pálffy, capo organizzatrice dell’evento, non ci sono statistiche in Ungheria su quante donne siano esattamente colpite dal problema della povertà che incide anche sulla vita e sull’igiene personale. Ma è certo che una donna su 20 lotta con questo problema. La situazione qui nel Paese è probabilmente peggiore rispetto a quella di altri posti.

“Anche adesso quando parlo di questa iniziativa mi vengono i brividi. E mi riferisco al fatto che molte donne non hanno in prodotto di base per l’igiene intima come persino uno spazzolino da denti o un dentifricio, per non parlare degli assorbenti”. Così si esprime Szandra Cserta, a sostegno dell’importanza del progetto.

L’ente di beneficenza stima che un’ungherese su 10 abbia avuto difficoltà a comprare prodotti per l’igiene almeno una volta nella sua vita.

Durante l’ultima campagna, l’associazione ha raccolto più di 17.000 borsette piene.

Il loro sito, purtroppo, è solo in Ungherese. Ma, per chi conosce la lingua, è possibile partecipare all’iniziativa tramite il loro sito!

Fonti: Euronews, Nemluxstaska

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti