MNB taglia i tassi di interesse dopo quattro anni

La Magyar Nemzeti Bank ha ridotto il tasso base di 0,15 punti percentuali allo 0,75% nella riunione odierna relativa alla decisione sul tasso di interesse. La banca centrale prevede una crescita economica tra lo 0,3 e il 2% quest’anno, parallelamente alla quale la traiettoria dell’inflazione potrebbe essere più moderata. Nel secondo trimestre, tuttavia, il tasso di calo del PIL potrebbe aggirarsi intorno al 7%. Nel terzo e quarto trimestre, la chiave per una rapida ripresa a forma di V è quella di mantenere il tasso di investimento e un forte consumo delle famiglie. Il programma di acquisto di obbligazioni dell’MNB è ancora attivo, ma il Consiglio monetario lo considera una sorta di rete di sicurezza.

A seguito della riunione di decisione sui tassi di interesse, György Matolcsy, governatore della Banca centrale, Csaba Kandrács, Mihály Patai e Barnabás Virág hanno tenuto una conferenza stampa online.

Il governatore della MNB tenendo una conferenza stampa. | Fonte: portfolio.hu

Secondo György Matolcsy, l’MNB mantiene le previsioni di crescita positive per il 2020. Sulla base delle aspettative dell’MNB, quest’anno il PIL interno potrebbe espandersi tra lo 0,3 e il 2%.

Il Governatore ha sottolineato che la MNB aveva raggiunto e mantenuto la stabilità dei prezzi e del sistema finanziario durante l’epidemia.

L’economia domestica è cresciuta del 2,2% nel primo trimestre, il che può essere considerato un buon punto di partenza nel contesto attuale. Nell’Unione europea, solo 6 paesi sono stati in grado di raggiungere un tale risultato per il trimestre.

Un altro aspetto positivo è che, oltre al profondo volo del settore, l’industria delle costruzioni, ad esempio, è diminuita solo minimamente negli ultimi mesi.

Sulla base delle aspettative dell’MNB, l’economia ungherese potrebbe ridursi del 7% nel secondo trimestre. Nel terzo e quarto trimestre, tuttavia, può verificarsi un rapido recupero a “V”.

Secondo György Matolcsy, l’MNB ha mantenuto il tasso chiave allo 0,9 per cento per quattro anni, che ora è stato ridotto allo 0,75 per cento dal Consiglio monetario. Con la decisione odierna, l’MNB ha anche voluto inviare un segnale che il tasso di base è importante per esso e che la banca centrale ha ancora abbastanza spazio di manovra. Anche il tasso di interesse sullo strumento di deposito di una settimana diminuisce in linea con il tasso di base. Il corridoio dei tassi di interesse è stato lasciato invariato dai decisori.

Le banche centrali nell’Unione europea e nella regione hanno intrapreso un percorso di allentamento. La Banca centrale europea, le banche centrali ceche e polacche hanno allentato tutte le condizioni monetarie.

Conferenza stampa a seguito della riunione sulla decisione sui tassi di interesse. Fonte: MNB

Stabilità finanziaria

Csaba Kandrács, vice governatore dell’MNB, ha espresso la sua opinione riguardo alla situazione dicendo:

La stabilità finanziaria è stata pienamente mantenuta durante l’epidemia di coronavirus. Tutti gli istituti finanziari sono passati con successo al servizio clienti digitale.
Le banche hanno servito i clienti anche nei giorni più difficili. 
Anche l’introduzione di una moratoria sul rimborso è stata regolare.

Csaba Kandrács ha inoltre sottolineato che uno dei cardini della crescita dinamica dopo la crisi può essere il solido sistema finanziario in Ungheria.

Negli ultimi anni la banca centrale non ha registrato deflussi negativi a causa di risparmi al dettaglio, depositi bancari più brevi, fondi di investimento, assicurazioni sulla vita a lungo termine o fondi pensione.

Grazie a una decisione rapida e decisiva da parte del governo, milioni di clienti hanno optato per una moratoria sul rimborso entro l’inizio di giugno.

Il Vice Presidente di MNB ha aggiunto:

A causa della moratoria, i clienti non possono perdere i loro benefici precedenti e la rata del rimborso non può aumentare.

Ciò lascia circa 2.000 miliardi di HUF a famiglie e imprese nell’attuale periodo difficile.

Al giorno d’oggi, il ritorno a ciò che eravamo soliti fare sta già avvenendo in modo efficace. È importante sottolineare che lo stock di prestiti immobiliari qualificati a misura di consumatore lanciati tre anni fa ha raggiunto i 1.000 miliardi di HUF all’inizio di aprile.

Recupero veloce

Mihály Patai, vice governatore dell’MNB, ha sottolineato che il sostegno agli investimenti è essenziale per una rapida ripresa a forma di V. Nell’ultimo periodo il tasso di investimento nell’economia domestica è stato di circa il 28-29 percento. Questa attività di investimento deve essere mantenuta allo stesso livello, poiché la seconda metà dell’anno dipenderà da questo.

A tal fine, l’MNB gestisce anche due programmi su larga scala. Grazie al Programma di prestiti per la crescita Hajra, le banche hanno già erogato 100 miliardi di HUF e possono erogare ulteriori 1.000 miliardi di HUF in prestiti entro la fine dell’anno.

Nell’ambito del Programma di crescita obbligazionaria, le società possono emettere obbligazioni per un valore superiore a 200 miliardi di HUF. Dal suo lancio un anno fa, 23 società hanno emesso obbligazioni per un importo di circa 430 miliardi di HUF.

Secondo il vicepresidente della banca centrale, FGS Hair e NDP forniranno un contributo significativo alla promozione degli investimenti. Inoltre, nel giro di poche settimane potrebbero arrivare i FGS Hair modificati e il Growth Bond Program modificato, consentendo un accesso ancora più rapido ai fondi.

Fonte: Novekedes.hu | MNB | Portfolio.hu

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti