Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Heineken, accordo strategico in Ungheria

21 Febbraio 2014 – Heineken Hungária ha siglato una lettera d’intenti

per la cooperazione strategica con il governo magiaro in merito alla sua presenza nel Paese. La firma ha avuto luogo a Sopron, sede del birrificio più grande d’Ungheria (dove uno dei suoi prodotti di punta è l’ungherese “Soproni”), tra il CEO della filiale magiara del marchio di birra olandese e il segretario di stato agli affari esteri Péter Szijjártó. Sussidiaria di Heineken International, l’azienda ha due siti produttivi in Ungheria, uno a Sopron, l’altro a Martfú, nei quali produce diversi marchi, oltre a quello della casa madre, tra cui: Soproni, Amstel, Kaiser, Steffl, Zlaty Bazant e Gösser. L’accordo con Budapest segue la linea del governo, che ne ha stipulati di simili con numerose multinazionali da tempo attive in Ungheria e rappresenta una sorta di riconoscimento formale dell’importanza per l’economia nazionale dell’azienda straniera in questione. I dettagli non sono stati resi noti, mentre il comunicato ufficiale sottolinea come l’Olanda sia il terzo maggior partner commerciale del Paese, con 5 miliardi investiti in Ungheria nel 2013.

La fabbrica a Sopron

Produttore della Soproni, tra le birre più popolari in Ungheria, il birrificio di Sopron si lega alla storia di questa cittadina che vanta una lunga tradizione nel settore: basti pensare che già nel 1523 il consiglio cittadino emanò una legge sulla vendita di birra locale nei pub. Il decreto prevedeva dopo il suono delle otto della cosiddetta “campana della birra” – quella dei frati francescani – non fosse più possibile vendere la bevanda alcolica. Il birrificio della Soproni fu fondato nel 1895 e, nazionalizzato durante il socialismo, tornò indipendente nel 1982. Oggi fa parte del gruppo olandese e dà lavoro a 550 persone.

La fabbrica a Martfű

L’impianto di Martfű (nei pressi di Szolnok), invece, ha appena 33 anni di vita (fondato nel 1981 produce dal 1985). 

L’acquisto da parte di Heineken

Dopo la privatizzazione, entrambi gli stabilimenti passarono all’austriaca Bräu-Union AG, e furono fusi sotto il nome Soproni Sörgyár Rt. L’ingresso di Heineken è avvenuto nel 2003, quando la multinazionale olandese ha acquistato il gruppo austriaco Bräu-Union. Nel 2007 il nome dell’allora Brau Union Hungaria è stato cambiato in “Heineken Hungaria Breweries Plc” e l’anno successivo la Heineken International ha comprato il resto delle quote dai proprietari di minoranza, diventando proprietaria al 100% di Heineken Hungaria (che divenne quindi una Ltd.).

 

Claudia Leporatti 

Redazione Economia.hu 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti