Coronavirus in Ungheria al 31 agosto 2020

Abbiamo visto nell’articolo sulla normativa che limita l’ingresso in Ungheria, che dal 1° settembre l’ #Ungheria chiude le frontiere, per il momento per la durata di un mese. Andiamo adesso a vedere quali sono gli ultimi dati disponibili sulla diffusione del Covid19 in Ungheria e le notizie pubblicate sul sito koronavirus.gov.hu.

I casi in Ungheria al 31 agosto 2020

Il numero di persone confermate positive al coronavirus in Ungheria è ora pari a 6.139. In quarantena domestica obbligatoria: 8.982. Guariti: 3.761. Deceduti: 615. Il numero totale di casi COVID-19 attivi è 1.763. I risultati mostrano che il 42% delle persone positive, il 60% dei deceduti e il 42% di coloro che sono guariti vive a Budapest. Attualmente sono 103 i pazienti ricoverati con il coronavirus, sette dei quali in ventilazione.

Casi di Covid19 in Ungheria al 31 agosto 2020. Fonte: koronavirus.gov.hu.
Casi di Covid19 in Ungheria. Fonte: koronavirus.gov.hu.

Secondo i dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, nel mondo si contano 25 251 334 casi e 846 841 decessi.

In EU/EEA/UK: 2 196 336 casi di cui divisi per paese: ES 439286, UK 334467, FR 277943, IT 268218, DE 242381, RO 86785, BE 84948, SE 83958, NL 70071, PL 66870, PT 57768, IE 28760, AT 27218, CZ 24367, DK 16700, BG 16190, NO 10543, EL 10134, HR 10123, FI 8077, LU 6625, HU 5961, SK 3876, LT 2874, SI 2865, EE 2373, IS 2105, MT 1862, CY 1487, LV 1393, LI 108

Andamento dell’epidemia dal 16 marzo al 26 agosto 2020

La situazione del coronavirus in Ungheria. Fonte: European Centre for Disease Prevention and Control
Fonte: European Centre for Disease Prevention and Control

Questi tassi sono calcolati sulla base dei dati raccolti dall’ECDC Epidemic Intelligence da varie fonti e sono influenzati dalla strategia di test locale, dalla capacità del laboratorio e dall’efficacia dei sistemi di sorveglianza. Il tasso di notifica a 14 giorni di nuovi casi COVID-19 deve essere utilizzato in combinazione con altri fattori, tra cui le politiche di test, il numero di test eseguiti, la positività del test, la mortalità in eccesso e i tassi di ricoveri ospedalieri e in unità di terapia intensiva (ICU), quando si analizzano situazione epidemiologica in un paese. 
La maggior parte di questi indicatori sono presentati per gli Stati membri dell’UE / SEE e per il Regno Unito nella relazione Panoramica per paese
Anche quando si utilizzano diversi indicatori in combinazione, i confronti tra i paesi dovrebbero essere effettuati con cautela e competenza epidemiologica pertinente.

È possibile trovare informazioni sulle ore di apertura farmacie sul sito web del l’Istituto Nazionale di Farmacia e Health Food.

http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/normativa-come-entrare-in-ungheria-dal-1-settembre/

Le notizie del 31 agosto del governo ungherese

L’Ungheria, riferisce About Hungary, chiuderà i suoi confini agli stranieri dalla mezzanotte di questa sera. Gergely Gulyás, capo dell’Ufficio del Primo Ministro, ha affermato che a partire dal 1° settembre il governo reintroduce le misure di protezione delle frontiere in vigore durante la prima ondata dell’epidemia di coronavirus.

  • Il ministro ha detto che convogli militari e viaggi d’affari o diplomatici possono essere esentati dai regolamenti.
  • Ha aggiunto che il corridoio umanitario per i pendolari in transito in Ungheria rimarrà aperto.
  • Gli eventi sportivi saranno regolati rigorosamente.
  • Gli studenti stranieri dovranno produrre test negativi per poter studiare in Ungheria, riferisce
“Tutti gli altri paesi sono ora nella categoria rossa; L'Ungheria è l'unica verde", ha detto Gulyás riferendosi al sistema di classificazione verde, giallo e rosso dell'Ungheria attualmente in vigore. Fonte: AboutHungary
“Tutti gli altri paesi sono ora nella categoria rossa; L’Ungheria è l’unica verde”, ha detto Gulyás riferendosi al sistema di classificazione verde, giallo e rosso dell’Ungheria attualmente in vigore. Fonte: AboutHungary

Gulyás ha detto che gli ungheresi di ritorno dall’estero dovranno mettersi in quarantena per 14 giorni, o fino a quando non produrranno due test negativi presi a distanza di due giorni. Secondo Hungary Today ha affermato che le persone che viaggiano all’estero continueranno a sostenere il costo di un test del coronavirus al ritorno a casa perché “Se qualcuno viaggia volontariamente all’estero, il costo dei loro test non dovrebbe essere sostenuto dai contribuenti”.

“Le misure sono progettate per scongiurare infezioni dall’estero. L’Ungheria dovrà prepararsi a proteggere:

  • i suoi cittadini anziani,
  • i bambini che si preparano per l’inizio dell’anno accademico
  • e garantire prestazioni economiche continue

Gulyás ha inoltre osservato che quando la seconda ondata di pandemia era iniziata in Europa e il numero di infezioni è aumentato anche in Ungheria. Ha aggiunto, tuttavia, che la situazione era ancora tra le migliori in Europa e che il virus potrá essere tenuto sotto controllo attraverso:

  • la chiusura dei confini,
  • l’uso delle mascherine,
  • il distanziamento sociale e
  • la frequente disinfezione delle mani.
https://www.facebook.com/ECDC.EU/posts/3757850027576750

In un post su Facebook sabato, il primo ministro Orbán ha avvertito che il contenimento della seconda ondata dell’epidemia richiedeva “misure serie” in Ungheria, aggiungendo che “se collaboriamo come abbiamo fatto durante la prima ondata, saremo in grado di fermare la seconda ”, che sta “bussando alla porta”.

Funzionari governativi rilasciati dalla quarantena domestica dopo due test negativi

Diversi funzionari governativi sono risultati negativi al coronavirus una seconda volta e sono stati quindi rilasciati dalla quarantena domestica ufficiale. Zoltán Kovács, Sottosegretario di Stato per le Comunicazioni internazionali, Judit Varga e Segretario di Stato Balázs Orbán, nonché deputato di Fidesz Csaba Hende e Csaba Dömötör, Segretario di Stato presso il Gabinetto del Primo Ministro, hanno tutti partecipato a un evento in cui è stato successivamente trovato un partecipante essere infettato dal coronavirus.

Fonte: About Hungary | ECDC | Hungary Today | Koronavirus.gov.hu

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti