Wizz Air interrompe i voli mentre l’Ungheria chiude le frontiere agli stranieri

Wizz Air ridurrà drasticamente i voli settimanali da e per l’Ungheria dal 7 settembre, ha affermato la compagnia aerea, dopo che il governo ungherese ha annunciato che avrebbe vietato l’ingresso di stranieri per cercare di frenare l’epidemia di coronavirus.

“Tutti gli altri paesi sono ora nella categoria rossa e l’Ungheria è l’unica verde”, ha detto Gulyás riferendosi al sistema di classificazione verde, giallo e rosso dell’Ungheria attualmente in vigore, dove il numero di persone confermate positive al coronavirus in Ungheria è pari a 6.139 al 31 agosto 2020.

Wizz Air ha dichiarato che opererà 32 voli a settimana tra il 7 e il 30 settembre, rispetto ai circa 126 voli nel periodo 1-6 settembre.

Domenica l’Ungheria ha registrato 292 nuovi contagi, il numero giornaliero più alto dall’inizio della pandemia.

Il traffico aereo di WizzAir è calato del 41% su base annua in agosto

L’ungherese WizzAir ha trasportato 2.381.214 passeggeri ad agosto, registrando un calo del 41% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, e mostrando come la pandemia abbia influenzato l’industria dei viaggi, secondo i dati diffusi dalla compagnia aerea, riferisce #MTI.

Il numero di passeggeri é stato 1.824.452 a luglio e 502.253 a giugno. Il load factor ha raggiunto il 70,9% ad agosto, rispetto al 96,3% del periodo base. Il fattore di carico è stato 60,5% a luglio e 52,2% a giugno.FONTE: BBJ.HU

http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/normativa-come-entrare-in-ungheria-dal-1-settembre/

“Dal 7 al 30 settembre ci si può aspettare una maggiore riduzione dei voli e solo le rotte più popolari rimarranno disponibili per i passeggeri“, ha detto la compagnia aerea.

Wizz Air ha avvertito la scorsa settimana che il suo recupero potrebbe bloccarsi poiché gli avvisi e le restrizioni COVID-19 ostacolano i viaggi in Europa, ma ha affermato che le regole di quarantena della Gran Bretagna non l’hanno portata a riconsiderare i piani di espansione a lungo termine lì.

La compagnia ha sottolineato che i passeggeri che non sono in grado di volare a causa di restrizioni di viaggio mentre il loro volo è ancora operante secondo un programma possono cancellare i loro biglietti e ottenere un rimborso per una penale.

Secondo Világgazdaság, Wizz Air ha dichiarato sabato pomeriggio che i passeggeri interessati verranno automaticamente informati di eventuali modifiche agli orari tramite l’indirizzo e-mail utilizzato per acquistare i biglietti direttamente dalla compagnia.

I passeggeri che hanno prenotato un biglietto per i voli Wizz Air tramite un’agenzia di viaggi o altre piattaforme di viaggio online devono contattare la compagnia da cui hanno acquistato il biglietto.

Hanno anche sottolineato che le misure di controllo delle frontiere per i singoli paesi possono cambiare tra il momento dell’acquisto e la data del viaggio, il cui rischio dovrebbe essere a carico dei passeggeri.

Read more at: https://dailynewshungary.com/wizz-air-changes-flights-due-to-new-border-measures-in-hungary/

http://www.itlgroup.eu/economiahu2020/coronavirus-in-ungheria-al-31-agosto-2020/
Nell’articolo anche gli ultimi dati disponibili sulla diffusione del #Covid19 in #Ungheria sul sito della #ECDC, alcune dichiarazioni di Gulyas e Orbán e altre notizie sull’epidemia di #coronavirus al 31 agosto 2020.

“Da qui in poi, o sarai in grado di mantenere la linea o in qualche modo diminuirai la capacità”, ha detto a Reuters il CEO Jozsef Varadi.

La più grande rivale Ryanair ha dichiarato la scorsa settimana che stava ridimensionando i piani per raggiungere il 70% della sua capacità entro ottobre, mentre easyJet prevede di volare il 40% della capacità dello scorso anno entro il quarto trimestre. Da quando è scoppiata la pandemia, WizzAir ha mantenuto i piani di espansione, annunciando dieci nuove basi negli ultimi tre mesi, ma Varadi ha ammesso “non siamo immuni dai problemi a breve termine”.

Fonte: WizzAir | Channelnewsasia.com | Reuters | Cyprus-mail | dailynewshungary |vg.hu

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti