Ungheria, cambia l’IVA su alcuni prodotti agricoli

Attivo dal 1 gennaio 2015, l’emendamento alla legislazione ungherese sull’IVA ha ridotto l’imposta sul valore aggiunto relativa alla vendita di bovini, ovini e caprini, sia vivi che lavorati, portandola al 5% dal 27% (IVA generica vigente in Ungheria). L’aliquota per i suini e i salumi era già stata ridotta al 5% in precedenza.

L’IVA pagata sull’acquisto di carburanti sarà deducibile se il combustibile è contabilizzato come spesa diretta di materiale che fa parte della base imponibile delle vendite di prodotti. Le regole sull’IVA riversata sono, dal 1 gennaio 2015, da applicare ad accordi di prestito di manodopera e di personale. Sono state inoltre chiarite le regole per l’IVA riversata sulle transazioni di vendita di alcuni prodotti in acciaio.

La gestione del portfolio di assets finanziari è adesso soggetta all’IVA, tranne che per la gestione delle riserve tecniche di assicurazione, che rimangono esenti da IVA.

Redazione Economia.hu

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti