Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

La notte bianca dei musei di Budapest

Questo fine settimana è uno dei più interessanti dell’anno per trovarsi a Budapest o in Ungheria: torna la Notte dei Musei, con un programma di eventi in tutto il Paese a partire dalle ore 18 di sabato 20 giugno e fino alle 2 del mattino seguente.

Ogni anno la Notte dei Musei (sabato 20 giugno 2015) offre un’occasione unica di visitare esposizioni straordinarie allestite ad hoc all’interno di centinaia di musei in tutta l’Ungheria. 

Potete approfittarne per visitare i musei più famosi in una veste diversa o studiare con cura il programma per scovare qualche meraviglia che non vedreste altrimenti o semplicemente incamminarvi ed entrare in tutti gli edifici che stuzzicano la vostra curiosità. Dietro l’acquisto di un braccialetto da 1500 fiorini (5 euro), infatti, potrete accedere a tutti i programmi, utilizzando i mezzi pubblici a piacimento per tutta la durata dell’evento. Il ridotto per i ragazzi fino a 18 anni costa invece 600 fiorini (2 euro).

Dove si acquista il biglietto?

Presso uno qualsiasi dei musei aderenti (trovate la lista qui) o nelle biglietterie della compagnia dei trasporti (BKK).

L’evento a tema di quest’anno è “Vivere la Transilvania” e trovate programmi correlati in circa 50 musei. Le esposizioni principali sono nei seguenti tre edifici:

– la Galleria Nazionale (mostra Destino e Simboli: l’arte ungherese in Transilvania tra il 1920 e il 1990);

– al Museo Etnografico (collezione di pezzi d’arte di Gábor Szinte “From the Székely Gate to the Last Towel”)

– al Várkert Bazaar (mostra fotografica dedicata alla vista a volo d’uccello sulla regione)

Clicca qui per scaricare il PROGRAMMA COMPLETO in PDF (lingua ungherese). 

Redazione Economia.hu

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti