Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Budapest2024: approvate le location per candidatura Olimpiadi

Il consiglio cittadino di Budapest ha approvato le location per Budapest2024, la candidatura della capitale ungherese come sede delle Olimpiadi 2024, mentre procede la protesta dei contrari, con la raccolta firme in corso.

Con il via libera alla versione finale della proposta, di cui le location sono la base fondante, sono stati apportati alcuni cambiamenti a quanto annunciato in precedenza. Sono infatti stati inclusi l’ippodromo Kincsem Park che verrebbe usato temporaneamente come centro per il penthatlon moderno, mentre le corse in mountain bike sarebbero tenute sulla Testvérhegy, la collina scelta all’inizio e poi sostituita dalla Hármashatár-hegy (hegy in ungherese significa collina). Il sindaco generale di Budapest István Tarlós – che ha presentato la proposta passata con 21 sì, 4 no e 2 astensioni –  forse in risposta alle proteste in corso ha spiegato che il Comitato Olimpico e gli sponsor stanzieranno fondi consistenti alla città che ospiterà i giochi, per cui l’Ungheria non dovrà finanziare da sola i lavori necessari. Gli oppositori delle Olimpiadi hanno convinto parte dei cittadini di Budapest – ha continuato Tarlós – alludendo che i costi saranno a carico del  Paese. Tra chi è contrario a Budapest come sede dell’evento ci sono i partiti all’opposizione, dai socialisti alla coalizione democratica e dialogo per l’Ungheria, oltre ai verdi, che hanno lanciato la proposta per la revoca della candidatura. In corso una raccolta di firme contro le olimpiadi che tuttavia, dopo una prima fase molto rapida, procede a rilento. Sarebbero per adesso 50mila e la raccolta deve chiudere entro 3 settimane (in totale erano 30 giorni). In Ungheria servono 138mila firme per poter chiedere un referendum. La candidatura di Budapest include interventi importanti, pur sfruttando molte strutture esistenti che dovrebbero solo essere modernizzate. Tra i progetti i più grandi dell’”Olympic Park Cluster” ci sono quelli per lo stadio olimpico da 55mila spettatori – uno stadio polifunzionale e centro allenamento nazionale – il centro Budapest BMX, il Whitewater Centre per il canottaggio, l’Arena Olimpica per le finali di pallamano e la scherma, il Centro Tennis. 

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti