Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Budapest ha un cuore di cioccolato: aperto Gustolato, il paradiso dei golosi

Budapest apre i battenti Gustolato, marchio di specialità artigianali italiane, olciarie e non solo, con 180 metri quadrati tra gelateria, cioccolateria, pasticceria e bar con ristorante, rosticceria e pizzeria.

Il locale si trova in Herceprímás utca 13, nei pressi della Basilica di Santo Stefano, in una delle zone più belle del centro di Budapest. 

Economia.hu lo ha visitato in anteprima per voi.

Da qualunque lato lo giri, Gustolato sa come accontentarti. E se il cioccolato ha vinto premi internazionali ed è un fiore all’occhiello per il brand, ogni singolo prodotto del variegato locale nel centro di Pest è realizzato con identici amore e passione. Il DNA di Gustolato è quello dell’italiano modello all’estero: autentico, affezionato alla sua terra, amichevole, aperto alle diversità e amichevole. 

L’idea alla base di Gustolato è semplice – solo prodotti di alta qualità, al 100% realizzati internamente – ma il lavoro che vi sta dietro è tutt’altro che banale. Ricerca, sperimentazione ed esperienza, questi alcuni degli ingredienti usati dalla squadra Gustolato, che a Budapest ha creato un team misto italiano e ungherese per incontrare al meglio le necessità della clientela. 

La scintilla è scattata dall’incontro tra Carlo Valore e Dario Traverso, due giovani imprenditori che hanno pensato insieme un nuovo modo per diffondere all’estero le ghiottonerie della tradizione culinaria italiana. “La passione per i dolci è stata il nostro motore iniziale, ma con l’apertura a Budapest debuttiamo anche con il ristorante. Per farlo ci siamo avvalsi del know how di chi è attivo da anni in questa città, per declinare l’italianità in modo da assorbire anche i gusti locali.” 

Quando chiediamo un esempio di questo mix ci risponde lo chef, che ha preparato un menù esclusivo: “Abbiamo privilegiato ricette poco scontate, che ho personalmente rivisitato. Così il filetto al pepe verde è fatto con la mangalica ungherese, mentre un classico carpaccio lo proponiamo con insalata di finocchio e arancio. Ci sono anche primi speciali, come la zuppa di pesce partenopea con fagioli cannellini o il risotto alla rapa rossa e taleggio”. 

L’amore per i dettagli è un tratto che scopriamo in ogni delizia. Perfino il caffè è “made in Gustolato”, con due miscele: Maggiore per il risveglio (70% robusta e 30% arabica) e Passaggio, più leggera, per tutto il giorno. Il cioccolato – manco a dirlo realizzato in proprio – può essere acquistato sfuso, dalla vetrina dove si mantiene a temperatura costante, oppure in eleganti confezioni regalo. Stesso discorso per le tavolette, i quadretti da degustazione, le mandorle ricoperte, i cremini e gli spalmabili. Prodotti premiati ai Chocolate Awards di Londra del 2015, gli Oscar del cioccolato: la Spalmabile al pistacchio greco 50% con burro di Cacao naturale dell’Ecuador e il cremino di gianduia al latte – entrambi oro – e le mandorle d’Avola ricoperte di cioccolato bianco e zafferano istriano.

Lo stile degli interni non è da meno. Le illustrazioni, riprodotte su ceramica, sono opera dell’artista Ale Giorgini e richiamano in chiave cartone animato gli elementi caratteristici dell’italianità, dai tenori ai campanili, passando per il caffè con il giornale e, inevitabilmente, per il gelato. La sala è ampia e luminosa e l’atmosfera è amichevole e conviviale. Italiana.

Claudia Leporatti

 

Redazione Economia.hu 

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti