Da settembre a Budapest la prima scuola ucraina

Dal 2018 dalla fondazione della Chiesa cattolica greco-ucraina in Ungheria, che organizza una scuola ucraina nel weekend -aperta a tutte le religioni- è passata da accogliere ogni fine settimana 50 studenti ad una lista d’attesa di 800 bambini per frequentare la prima scuola elementare ucraina a Budapest dal 1 settembre 2022.

A causa dell’attuale situazione in Ucraina e del numero crescente di bambini rifugiati in Ungheria, nel marzo 2022 il Rotary Club Budapest-City ha deciso di sostenere l’apertura della prima scuola ucraina a Budapest con lezioni dal lunedì al venerdì per circa 250 studenti che potranno frequentare 11 classi (basate sul sistema scolastico ucraino).

“Fino ad ora, abbiamo raccolto 50.000 USD per questo progetto e prevediamo di acquistare i libri, le cartelle di lavoro, i laptop, i proiettori, le stampanti e gli zaini necessari per i bambini.” ci racconta Viktória Vita Griessmüller, che nel suo tempo libero si occupa di sviluppare il progetto.

Viktória Vita Griessmüller ha ricevuto ieri il Premio Rotary Albert Szent-Györgyi per la gestione del Progetto Scuola Ucraina. Il premio ha un significato speciale e viene assegnato solo una volta all’anno in Ungheria. Il Sig. Albert Szent-Györgyi è uno scienziato ungherese riconosciuto a livello mondiale e vincitore del Premio Nobel, che è stato un membro attivo del Rotary ed è stato presidente del Rotary Club di Szeged. Il premio è un riconoscimento degli sforzi significativi all’interno del distretto ungherese e riconosce il lavoro di tutte le persone che partecipano e sostengono il Rotary Club Budapest-City.

Sulla base del piano del 1 settembre 2022 a Budapest, ai bambini e alla bambine rifugiate verranno insegnate le lingue ucraina, ungherese e inglese. La maggior parte degli insegnanti sarà selezionata tra le persone rifugiate che arrivano in Ungheria (il 90% degli insegnanti sarà ucraino).

La scuola, che oggi è ospitata presso la Szent Margit HighSchool (5-7 Villányi Street, Budapest), dal 1 settembre 2022 dovrebbe trasferirsi in un’altra sede.

Dopo le lezioni la scuola offre molte attività culturali ucraine e oltre alle lezioni regolari in presenza prevede di offrire -su richiesta- anche corsi online per chi non risiede nella capitale ungherese. Il curriculum è ora in fase di traduzione e di approvazione da parte del governo ungherese che deve rilasciare la licenza.

Anche ITL Group supporta queste (e altre) iniziative solidali, anche tramite la partecipazione di Alessandro Farina ad Unindustria Ungheria e al Rotary Club di Budapest, con il quale questa estate l’azienda si è impegnata a sostenere e finanziare le attività di studio di 3 giovani ragazzi meno fortunati, attraverso i campi estivi dell’organizzazione Lathatatlan iskola.

<<ITL Group non si è tirata indietro, né come azienda, né come luogo di lavoro costituito da numerosi collaboratori. Ha infatti offerto alcuni dei suoi locali per offrire una dimora sicura tramite ITL Real Estate, dei sostentamenti per l’acquisto di numerosi medicinali garantendo un futuro a numerosi bambini e ragazzi. L’azienda ha deciso di mettersi in gioco con i propri sistemi di accoglienza e sta continuando tutt’ora a raccogliere adesioni per altri soggetti che purtroppo possono avere bisogno d’aiuto. Anche un piccolo aiuto è un grande aiuto; per aiutare è necessario mettersi in gioco.>> commenta Alessandro Farina.

Per chi ha bisogno di maggiore informazioni o vuole contribuire alla apertura del prima scuola primaria e materna a Budapest, vi invitiamo a contattare direttamente Ms Viktória Vita Griessmüller: griessmuller@gmail.com

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti