Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Mercato automobilistico ungherese tra i meno danneggiati in Europa

Nella prima metà del 2020, il 25,3% in meno di nuove auto sono state vendute in Ungheria rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, scrive penzcentrum.hu. Anche se suona male, questa cifra è la più favorevole nella regione dell’Europa centrale e orientale, con un calo nei paesi circostanti in genere superiore al 30%.

Tra i paesi vicini, solo il mercato automobilistico ceco è stato anche in grado, relativamente parlando, di cavalcare la recessione causata dall’epidemia di coronavirus con un calo inferiore al 30%.

Mentre nella maggior parte dei paesi della regione (Romania, Slovenia, Serbia, Slovacchia, Polonia e Austria) il calo del numero di auto nuove vendute è stato tra il 31% e il 36%, in Croazia la cifra ha raggiunto il 54,4%.

Anche i dati del mercato automobilistico ungherese sono straordinariamente buoni nel confronto con l’Unione Europea. Secondo le informazioni fornite dal rappresentante professionale delle case automobilistiche europee, ACEA, le riduzioni in tutta l’UE sono state inferiori a quelle dell’Ungheria in soli due stati, Finlandia (-21,4%) e Svezia (-25,1%).

Fonte: BBJ.HU

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti