I dipendenti in Ungheria devono essere più “innovativi, flessibili, cooperativi”

Il Ministro ungherese della Cultura e dell’Innovazione János Csák, nominato di recente, ha affermato che le imprese e i loro dipendenti devono essere “innovativi, flessibili e cooperativi” per garantire la competitività in un ambiente internazionale in rapida evoluzione. Riporta Magyar Nemzet da un discorso del ministro al Mathias Corvinus Collegium.

“Più ricercatori, una maggiore spesa in R&S rispetto al PIL e crescita della cultura innovativa”

János Csák, Ministro ungherese della Cultura e dell’Innovazione

Csák, che ha ricoperto incarichi esecutivi presso la società petrolifera e del gas MOL, la società farmaceutica Gedeon Richter e le società di telecomunicazioni Matáv e Westel (oggi Magyar Telekom Nyrt.), ha osservato che l’Ungheria è nell’ultimo quarto degli Stati membri dell’Unione Europea in termini di valore aggiunto e ha affermato che un miglioramento richiede più ricercatori, una maggiore spesa in R&S rispetto al PIL e “crescita della cultura innovativa“.

Ha inoltre affermato che non sono previste modifiche alla struttura dell’istruzione superiore, ma ha aggiunto che la sfera accademica deve avvicinarsi all’economia reale.

“Sia per il datore di lavoro che per il lavoratore, il bagaglio di skills richieste cresce ogni giorno. Se la necessità di imparare nuove conoscenze o abilità, come usare una nuova tecnologia o software, è riconosciuta, l’importanza di aumentare le proprie soft skills può non essere così ovvia” spiega ITL HR Solutions. Continua a leggere l’articolo sul come migliorare le soft skills per il mondo del lavoro.

Sviluppa le soft skills con il metodo Accelium! Giocando si migliora in problem solving, lateral thinking, flessibilità e molte altre skills fondamentali
Sviluppa le soft skills con il metodo Accelium! Giocando si migliora in problem solving, lateral thinking, flessibilità e molte altre skills fondamentali

Articoli recenti

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti