Novità fiscali Ungheria 2016 (3): vantaggi per i contribuenti affidabili

Dal 1 gennaio 2016 sono state introdotte due categorie

di contribuenti speciali con diverse conseguenze legali. I contribuenti affidabili riceveranno benefit, mentre ai contribuenti a rischio sono riservate regole più rigide. Vediamo oggi come sono definiti i contribuenti affidabili e di quali vantaggi godono

L’Agenzia delle Entrate classificherà i contribuenti su base trimestrale (per la prima volta nel primo trimestre del 2016) secondo criteri giuridici specificati nella legge sulle regole di tassazione. Quando un contribuente rientra in una delle due categorie, la classificazione entra in vigore il primo giorno del mese successivo. L’Agenzia delle Entrate metterà al corrente il contribuente, che può sollevare obiezioni contro la classificazione o l’assenza di esso.

Il contribuente affidabile

L’Agenzia delle Entrate classificherà come affidabile un contribuente che soddisfi tutti i criteri dati tra cui: almeno tre anni di operatività ininterrotta (o di registrazione della partita IVA), non più di 500.000 fiorini di debito fiscale netto e il non essere classificato come un contribuente rischioso. 

Ulteriori condizioni sono che nell’anno in questione e nei cinque anni precedenti:

• la differenza di imposta sulle spese dei contribuenti non superi il 3% del rendimento fiscale dell’anno in questione

• il contribuente non sia sotto procedura di esclusione

• il contribuente non sia in fallimento o in procedura di liquidazione, di cancellazione forzata o di supervisione da parte dell’autorità fiscale

• il codice fiscale del contribuente non sia sospeso o sotto procedura di annullamento

Inoltre, il contribuente non può essere classificato come affidabile se la somma delle penalità  predefinita nei due anni precedenti l’anno in questione eccede l’1% della performance fiscale dell’anno in questione.

I contribuenti affidabili riceveranno i seguenti vantaggi:

• in determinate condizioni la verifica fiscale del contribuente non può eccedere i 180 giorni di durata;

se il contribuente non riesce a compilare – o compila in modo non esatto – la sua nota fiscale, i suoi obblighi di presentazione e di rendicontazione, l’Agenzia delle Entrate lo inviterà ad adempire al proprio obbligo o correggere le informazioni presentate senza imporre alcuna sanzione predefinita. La sanzione predefinita può essere applicata solo se il contribuente non risponde alla nota

 la quantità massima predefinita- e le sanzioni fiscali predefinita per i contribuenti affidabili saranno inferiori del 50% rispetto alle regole generali  (a condizione che il contribuente non perda la classificazione di affidabile a causa della sanzione emessa);

nel caso di un debito fiscale massimo di HUF 500 000, l’autorità fiscale consentirà agevolazioni di pagamento gratuito per 12 mesi in base alla richiesta del contribuente o in modo automatico, se il contribuente accetterà la nota.

Claudia Leporatti

Redazione Economia.hu

Per informazioni contattare ITL Accounting all’indirizzo info@itlgroup.hu

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti