Nestlé offre ai lavoratori un bonus del 10%

Nestlé Hungária ha introdotto un pacchetto retributivo e previdenziale straordinario retroattivo per i propri dipendenti dal 1 ° aprile per via della situazione di emergenza causata dall’epidemia di coronavirus.

Oltre ad un bonus salariale del 10% ai suoi dipendenti che lavorano nella produzione e nella catena di approvvigionamento nella situazione di emergenza causata dall’epidemia di coronavirus, fornisce inoltre una moratoria sul rimborso del capitale e degli interessi sui prestiti societari fino al 31 dicembre, garanzia salariale, pasti gratuiti e indennità di malattia per i prossimi tre mesi.

Come riferiscono nel comunicato stampa, essendo uno dei maggiori attori dell’industria alimentare ungherese, il compito strategico chiave di Nestlé Hungária è quello di fornire continuamente cibo e alimenti per animali domestici alla popolazione. Allo stesso tempo, come azienda responsabile, fa ogni sforzo per mantenere la sicurezza sanitaria e finanziaria dei suoi dipendenti.

Come parte del pacchetto, tutti gli impiegati assunti che lavorano nelle unità produttive e nei magazzini in Ungheria riceveranno, oltre al loro stipendio base, indennità per turni e altri supplementi, 1.800 HUF lordi per turni di 8 ore e 2.400 HUF lordi per turni di 12 ore dopo ogni giorno trascorso in fabbrica. Per gli operatori che lavorano sulle linee di produzione delle unità di produzione, ciò può comportare un aumento salariale fino al 20 percento. E i venditori a tempo pieno che visitano i partner commerciali ricevono un supplemento salariale di base del 10%.

Péter Noszek, Amministratore delegato di Nestlé Hungária ha affermato: “Oltre alla loro salute, la sicurezza finanziaria dei nostri dipendenti è fondamentale per noi, ragion per cui abbiamo ritenuto necessario garantire che fossero introdotti benefici aggiuntivi il più presto possibile“.

  • I dipendenti che non sono in grado di svolgere le proprie funzioni a causa delle circostanze causate dal coronavirus e non possono svolgere altri lavori non saranno lasciati senza retribuzione – riceveranno sicuramente il loro stipendio base fino al 30 giugno.
  • Ai dipendenti con bambini piccoli che hanno difficoltà a svolgere il loro lavoro a tempo pieno a causa della chiusura di asili e scuole, l’azienda offre il part time. Inoltre, gli addetti alla produzione ricevono un’indennità di spostamento e un pasto gratuito una volta al giorno.
  • Se un lavoratore viene infettato dal coronavirus nonostante i severi standard igienici, Nestlé rimborserà la differenza tra la retribuzione per malattia e lo stipendio base durante la malattia e coprirà l’intero costo del medicinale.

“Sono molto grato al mio staff per aver lavorato in prima linea, anche in questa situazione estremamente difficile, per fornire cibo alla popolazione su base continuativa. Alla Nestlé facciamo tutto il possibile per prenderci cura dei nostri dipendenti che lavorano attivamente e non sono in grado di svolgere i loro compiti a causa delle circostanze attuali “

ha affermato Péter Noszek , Amministratore delegato di Nestlé Hungária.

Fonte: BBJ.HU |  uzletem.hu | www.nestle.com

Contatta ITL HR Solutions per lavorare in Ungheria

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti