Il governo di Orbán prevede che i poteri di emergenza terminino all’inizio di giugno

Il governo ungherese potrebbe chiedere al Parlamento martedì prossimo (26 maggio), di porre termine all’ordinamento giuridico straordinario “dei pieni poteri”, ma anche sul mantenimento della preparazione epidemiologica, secondo quanto annunciato dal Ministro Gergely Gulyás, secondo l’agenzia di stampa statale MTI.

“Il nostro intento è presentare il disegno di legge al Parlamento il 26 maggio, il che significa che sarà giugno quando passerà, e lo straordinario status quo terminerà in Ungheria”, ha affermato a Hir TV.

Con l’eliminazione dello stato di emergenza, tutti i decreti che sono stati approvati durante questo periodo saranno abrogati, quindi ove necessario, il Parlamento dovrà garantire le misure necessarie per la preparazione dell’epidemia introducendo nuove leggi, ha aggiunto Gulyás, riferisce il Budapest Business Journal.

La legge “sui poteri straordinari”

Il 30 marzo, il Parlamento ha approvato la legislazione che estende lo stato di emergenza dichiarato l’11 marzo per un periodo di 15 giorni e conferisce al governo ampi poteri per attuare misure per contenere la diffusione del nuovo coronavirus.

La legge consente al governo di “sospendere l’applicazione di alcune leggi, divergere dalle disposizioni di legge e adottare altre misure straordinarie con decreto nell’interesse di garantire la sicurezza della vita, della salute, della persona, della proprietà e dei diritti dei cittadini, nonché la stabilità dell’economia nazionale”.

La legge mira a garantire al potere del governo di adottare ulteriori misure e di mantenere quelle esistenti se il Parlamento non fosse in grado di convocare per motivi legati alla pandemia di coronavirus ed ha ricevuto critiche da varie voci, sia politiche che da parte di ONG come Transparency International.

Le critiche rivolte dall’opposizione e da numerosi politici europei contro il governo ungherese erano giunte dopo che, lo scorso 30 marzo, con 137 voti a favore e 53 contrari, il Parlamento ungherese aveva approvato la legge sull’estensione dello stato di emergenza in Ungheria e consentito ad Orban di governare per decreto a tempo indeterminato.

Il Parlamento, dove Orban detiene la maggioranza dei due terzi, dovrebbe ampiamente approvare il disegno di legge che pone un termine ai poteri straordinari, a meno che il numero di persone positive al Coronavirus non cresca subisca un forte aumento ha aggiunto il ministro.

Fonte: Reuters | BBJ.HU | MTI |HVG

Articoli recenti

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti