I bike Budapest attrae più di 10.000 ciclisti

La bicicletta oltre ad essere un mezzo di trasporto comodo, versatile ed efficiente, è sicuramente il mezzo meno inquinante e meno costoso in assoluto.

Scegliere la bicicletta invece della propria auto è una scelta eticamente apprezzabile considerando che in questo modo si contribuisce ad avere un ambiente più pulito e una città più sicura.

I benefici che si possono esperire dall’utilizzo della bicicletta non riguardano esclusivamente la città, ma anche la salute e i costi di ogni cittadino.

Un ambiente sano è possibile solo se ognuno si impegna a modificare o a ripensare le proprie abitudini legate agli spostamenti in città, prediligendo soluzioni green come per l’appunto l’utilizzo di una bicicletta per raggiungere il lavoro, un amico o un ristorante.

Prendersi cura dell’ambiente in cui si vive dovrebbe essere un dovere civico e morale di ogni cittadino soprattutto dove si assiste ad alti livelli di inquinamento, ed è per questo che l’associazione ciclistica ungherese organizza periodicamente eventi per coinvolgere ciclisti appassionati e per attirare nuovi membri.

A tal proposito sabato 23 aprile 2022, nella città di Budapest, è stato organizzato dall’associazione un evento ciclistico che ha coinvolto più di 10.000 persone.

Il tempo nuvoloso non ha scoraggiato gli appassionati di biciclette che hanno girato per la città dalle 15:00 alle 17:00 a partire da Királydomb fino all’Isola Margherita.

Mappa del percorso dell’evento I bike del 23 Aprile 2022.

I più coraggiosi e abituali hanno pedalato con le mani libere, mentre altri si sono semplicemente divertiti ad attraversare le strade di Budapest con le loro biciclette di colori e modelli diversissimi e variopinti.

Il messaggio che si è voluto diffondere è sempre legato al fatto di volere una città propensa all’utilizzo della bicicletta anche negli altri 364 giorni dell’anno.

Il Club Ciclisti ha raggiunto più o meno lo stesso numero di partecipanti anche l’anno scorso. Consulta l’articolo per saperne di più: I bike Budapest

L’obiettivo dell’associazione è però molto più grande di una semplice organizzazione di eventi: “Vogliamo una Budapest dove tutti possono andare in bicicletta, e non solo in questo giorno. Perché crediamo che dove è bello andare in bicicletta, sia bello anche vivere”.

Il Club Ciclistico Ungherese lavora per lo sviluppo del ciclismo dal 2002 e ora conta più di 2.000 membri e 18 organizzazioni regionali.

Lo scopo è principalmente quello di permettere a chiunque di andare in bicicletta, di sentirsi al sicuro e di pedalare comodamente ovunque.

Si tratta della più grande organizzazione ciclistica del Paese che si impegna giornalmente per un cambiamento di atteggiamento pubblico e professionale e per un’Ungheria più vivibile e più sana.

Come organizzazione indipendente, comunitaria e professionale, i due pilastri principali del loro lavoro sono lo sviluppo di infrastrutture e la sensibilizzazione.

Alcuni esperti e gruppi locali stanno lottando per ottenere nuove piste ciclabili e nuovi depositi per le biciclette.

Quest’anno, infatti, dopo la sostituzione della metropolitana si vuole avere una pista ciclabile sull’Üllői út, per rendere più sicura la pista ciclabile di Kiskörút e per poter pedalare sul Ponte delle Catene dopo i lavori di ristrutturazione.

Grazie alle iniziative e ai consigli del Club ciclistico ungherese sono stati raggiunti importanti risultati:

  • il supporto per i camion elettrici;
  • le esenzioni fiscali per le biciclette aziendali;
  • sono state costruite decine di nuovi depositi per biciclette;
  • sono stati lanciati più di 100 progetti;
  • sono stati risolti alcuni problemi stradali;
  • sono state ripulite le piste ciclabili.

L’associazione ha anche fornito suggerimenti a livello regionale e locale prendendo parte ad alcuni incontri dove si è messa a punto una pianificazione sulle piste ciclabili e ha partecipato a conferenze internazionali e nazionali.

Il lavoro dell’associazione è stato riconosciuto con un Premio Civile.

Fonte: Kerékpárosklub.hu

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti