La Commissione Europea abbassa la proiezione della crescita per l’Ungheria

La Commissione europea, in una proiezione di primavera pubblicata ieri sul suo sito web, ha abbassato la sua previsione per la crescita economica in Ungheria per quest’anno al 3,6%.
La proiezione è stata abbassata rispetto alla previsione rilasciata a novembre, prima dell’inizio della guerra in Ucraina, in cui era stimata al 5,4%.

Il governo ungherese stima la crescita del PIL di quest’anno al 4,3%. “L’economia ungherese è cresciuta fortemente fino all’inizio del 2022, ma la guerra in Ucraina offusca le prospettive.
Importazioni più costose, interruzioni degli scambi, maggiore incertezza e rischi sono destinati a frenare la crescita del PIL, aumentare l’inflazione e peggiorare il saldo con l’estero”, ha dichiarato la Commissione Europea nella sua previsione economica europea di primavera. “A causa di un contesto macroeconomico più difficile e di nuove pressioni di spesa, il deficit di bilancio è destinato a rimanere elevato”, ha aggiunto.

La Commissione Europea ha detto che i consumi privati “perderebbero slancio” dopo l’impatto delle misure di stimolo economico, come un rimborso del l’imposta sul reddito delle persone fisiche per le famiglie che allevano figli e un bonus per i pensionati, mentre l’inflazione erode il potere di acquisto delle famiglie.

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti