Il primo giornale italiano sull'economia ungherese

Lucart ottiene il rating di sostenibilità Platinum

Lucart, azienda sostenitrice di Atlas Award 2022, è stata premiata da Ecovadis con la valutazione di sostenibilità Platinum. Il gruppo cartario, che promuove un modo sostenibile di produrre carta, noto per i brand Tenderly, Tutto Pannocarta, Grazie Natural e Lucart Professional, ha ottenuto dall’agenzia indipendente il massimo livello del rating per la responsabilità sociale d’impresa.

“Ad oggi, solo l’1% delle più di 90.000 aziende analizzate da Ecovadis a livello mondiale, può vantare un simile risultato.” Ci spiega Omar Balducci, Corporate Group Advisor e Sales Director Europa Centro-Orientale.

“Siamo lieti ed orgogliosi che anche lo stabilimento Lucart KFT abbia contribuito all’ottenimento di questo ambiziosissimo risultato. A Nyergesújfalu, noi, come tutto il resto del gruppo Lucart, ci focalizziamo sulla sostenibilità e questo obiettivo conferma, ancora una volta, che siamo sulla strada giusta. Sharing the future is the key!” – aggiunge Balducci, Corporate Group Advisor e Sales Director Europa Centro-Orientale.

La valutazione tiene conto di quattro importanti temi legati alla sostenibilità:

  • ambiente,
  • pratiche lavorative e diritti umani,
  • etica e
  • approvvigionamento sostenibile.

Questi aspetti si basano su standard internazionali, come i dieci principi del Global Compact delle Nazioni Unite e le convenzioni dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

“Siamo orgogliosi di questo ennesimo, importante risultato, ottenuto con un grande lavoro di squadra che ha coinvolto tutti i nostri siti produttivi su tutti gli aspetti della sostenibilità” – ha dichiarato Massimo Pasquini, Amministratore Delegato del Gruppo Lucart – “Con questo riconoscimento di eccellenza, Lucart si conferma tra le aziende che meglio aderiscono ai massimi standard di trasparenza in campo ambientale, sociale ed economico”

Questo traguardo premia gli sforzi compiuti dall’azienda negli ultimi anni per promuovere un modo più sostenibile di produrre carta. Dal 2014 l’azienda ha infatti ridotto le emissioni di CO2 e NOx rispettivamente del 14,9% e del 47% e i consumi specifici di energia del 13,2%, destinando a recupero l’80% dei rifiuti. I consumi idrici specifici sono invece calati del 23,3% rispetto al 2013.

Leggi anche l’intervista a Omar Balducci La ricerca del business hero.

Fonte: lucartgroup.com

Articoli recenti

Irene Pepe
ITL Group | Marketing & Communications Manager Economia.hu | Editor-in-Chief

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti