In Ungheria crolla il settore automobilistico: nel 2021 la produzione della Suzuki calerà del 25%

La carenza globale di chip le continue interruzioni della catena di approvvigionamento porteranno ad una riduzione di circa il 25% della produzione presso lo stabilimento giapponese Suzuki di Esztergom, a 50 km a nord-ovest di Budapest.

La produzione dello stabilimento della Suzuki è stata tagliata ad un solo turno più volte quest’anno per via della carenza di semiconduttori a livello mondiale. A settembre inoltre c’è stato addirittura un blocco lungo due settimane. Nel mese di dicembre, l’impianto sta continuando la produzione con un solo turno e così sarà tale fino alla fine dell’anno corrente.

Tutto il settore automobilistico sta subendo una notevole diminuzione della produzione in questi mesi. Le principali case automobilistiche internazionali presenti in Ungheria stanno cercando, attraverso analisi di mercato e una produzione flessibile, di prendere il controllo della situazione e trattenere il personale. Tuttavia, allo stesso tempo, si prevede che l’industria automobilistica sarà colpita dal problema della fornitura di semiconduttori per i mesi a venire.

FONTE: bbj.hu | FONTE IMMAGINE:facebook.com

ARTICOLI RECENTI

Articoli recenti

Redazione
La Redazione di Economia.hu e si avvale delle competenze dei professionisti dello studio di consulenza ITL Group, che dal 1995 supporta le aziende italiane della loro crescita in Ungheria. Editor-in-chief: Irene Pepe Leggi di piú nel Chi siamo >https://economia.hu/chi-siamo/

Altri articoli che potrebbero interessare

Instagram

Articoli più letti